Passa ai contenuti principali

Recensione: Georgiana di Deborah Begali


L'eroina di un romanzo storico dovrebbe essere una donna d'altri tempi.
L'eroe di un romanzo storico dovrebbe muoversi e agire come un uomo d'altri tempi.
L'amore in un romanzo storico dovrebbe essere un amore d'altri tempi, precisamente dei tempi in cui si muovono i protagonisti, altrimenti diventa tutto poco credibile.

Detto questo, se leggete "Georgiana" di Deborah Begali [Leggereditore] in un primo momento vi troverete immersi in qualcosa che non capite fino in fondo. Poi vi renderete conto che quel qualcosa è l'atmosfera, i comportamenti, il linguaggio e il modo di esprimere i sentimenti di un'altra epoca. Di un'epoca in cui le fanciulle tenevano più all'onore che alla vita, in cui la reputazione di una ragazza da marito doveva essere protetta anche dalla polvere che circolava per strada, un'epoca in cui un uomo non si sperticava in manifestazioni plateali di affetto, anche a rischio di implodere d'amore.

Georgiana Eagle è una fanciulla in età da marito come ce ne sono migliaia nell'Inghilterra dell'800. Se non fosse che suo padre si è tolto la vita lasciando lei, sua madre e sua sorella completamente sul lastrico, probabilmente non avrebbe alcun problema a combinare un matrimonio dignitoso e soddisfacente. Purtroppo il Ton non perdona e di Georgiana, oltre ai vestiti fuori moda, non vengono perdonati i modi schietti, al di là di qualsiasi educazione. A Lucas Benedict, Georgiana fa subito una pessima impressione, per questo decide da subito che, dovendosi sposare su imposizione della zia, non c'è nessuna come quella squattrinata e maleducata ragazza, a Londra, che farebbe più infuriare la nobildonna. Del resto, è ben lontano dal volerla sposare davvero.
Si innesca così una pericolosa serie di coincidenze ed equivoci, di fraintendimenti e sentimenti troppo nascosti e mascherati per non essere veri.

Del libro di Deborah Begali mi ha colpito subito la scrittura che, senza voler scomodare Jane Austen o le sorelle Brontë, riesce a riprodurre lo stile e il linguaggio di quell'epoca, con aggettivi e termini finemente cesellati per donare al lettore l'impressione di trovarsi davvero in un romanzo scritto a quei tempi.
Il carattere dei personaggi è appassionatamente delineato attraverso descrizioni di sguardi e silenzi, soprattutto i silenzi di Benedict che si riempiono di uno struggente non detto.
Spero vivamente che ci possa essere un seguito di "Georgiana" o, quanto meno, un altro libro che riprenda le vicende di altri personaggi presentati in questa storia.

Leggete "Georgiana" quando sentite la mancanza di atmosfere stile "Orgoglio e pregiudizio" e non vi pentirete di sospirare e tormentarvi per questo amore d'altri tempi.

Commenti

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Anteprima: Come belve feroci di Giuse Alemanno

Come belve feroci Giuse Alemanno Las Vegas edizioni In libreria dal 25 ottobre
Oppido Messapico, nella Puglia più profonda  Costantino Ròchira e i suoi scagnozzi hanno deciso di massacrare la famiglia Sarmenta. C’entrano questioni economiche, e c’entra la ’ndrangheta.  Ma il piano riesce solo a metà. Per una fortunata coincidenza riesce a salvarsi il figlio dei Sarmenta, Massimo detto Mattanza, un ragazzo problematico e ferocissimo, e così pure la fanno franca i suoi zii e suo cugino Santo.  Tutti insieme lasciano il paese a bordo di una Fiat Regata, ma non prima di aver ritirato tutti i soldi di famiglia e di aver inscenato la propria sparizione. Il lungo viaggio li porta in Val Camonica  dove vengono accolti da un vecchio amico e compaesano, Giovanni Argento, e dove Santo e Mattanza cominciano a progettare la loro vendetta
“Come belve feroci” è un romanzo crudo, dalle venature hard-core, che non risparmia niente e nessuno, che somiglia a un film di Tarantino raccontato però dalla penn…

Novità: 101 film per ragazze e ragazzi eccezionali Federica Lippi e Sebastiano Barcaroli

101 film per ragazze e ragazzi eccezionali Federica Lippi e Sebastiano Barcaroli Newton Compton Editori In libreria dal 18 ottobre

Tutto il cinema per crescere alla grande!
Che film guardiamo stasera?
Dai classici senza tempo ai capolavori dell’animazione, dalle pellicole che hanno segnato un’epoca fino ai più recenti blockbuster: 101 grandi film scelti, raccontati e illustrati, perfetti da vedere in famiglia, da soli o con gli amici. Il cinema è la porta spalancata sulla meraviglia, dove possiamo scoprire nuovi mondi, vivere emozionanti avventure e conoscere eroine ed eroi da portare per sempre nel cuore. È il luogo speciale in cui crescere alla grande o ritrovare la nostra infanzia. 101 brillanti recensioni piene di curiosità, 101 illustrazioni realizzate da 24 celebri artisti, un libro unico per ragazze e ragazzi eccezionali! Preparate il pop-corn e mettetevi comodi... lo spettacolo ha inizio!
Harry Potter e la pietra filosofale - Hunger Games - Wonder - Mary Poppins - Il signore degl…