Passa ai contenuti principali

Anteprima: La scapece assassina di Umberto Cutolo



La scapece assassina
Umberto Cutolo
Edizioni Clichy
dal 27 marzo in libreria


Dopo il clamoroso successo di Omicidi all’acqua pazza arriva il secondo episodio dei «Delitti della Costiera»

Una nuova serie che rinnova il noir italiano proponendo un protagonista davvero indimenticabile

Torna Omero Sgueglia, il cuoco-detective dell’Hotel Furore che detesta gli chef pluristellati e i turisti d’assalto. Questa volta, però, è lui il principale indiziato del nuovo delitto che avviene nel suo ristorante, a pochi passi dal Fiordo di Furore, nel cuore della Costiera amalfitana. Un cliente muore avvelenato dalla stricnina che qualcuno ha messo nelle zucchine alla scapece, ma prima di crollare a terra punta il dito proprio contro Omero, indicandolo come il suo assassino. Non sarà facile per il cuoco liberarsi dall’accusa, ma alla fine le sue «punture di spillo» si ricomporranno in un quadro che porterà - nelle ultime pagine e dopo una serie di colpi di scena - a scoprire l’assassino in mezzo a un’ironica girandola di personaggi fatta di ospiti stravaganti, dipendenti beffardi, fornitori bizzarri e investigatori approssimativi. Il romanzo è il secondo della serie «I delitti della Costiera», aperta da Omicidi all’acqua pazza.

Umberto Cutolo è nato a Roma nel 1946. Per mezzo secolo ha praticato la professione di giornalista, attraversando tutti i settori e arrivando a dirigere l'Adn Kronos, l'ufficio stampa dei ministeri del Mezzogiorno e dei Trasporti e i mensili dell'ACI «L'Automobile» e «HP Trasporti». Lettore incallito fin dall'età di quattro anni, è passato indifferentemente dalla saggistica alla narrativa. Ha pubblicato alcuni racconti umoristici, una biografia autorizzata, Eleuterio Arcese, il romanzo di una vita, il successo di un'impresa (Giordano Editore), e un saggio storico-politico, Quando nacque l'Italia dei trasporti (Marsilio Editori). Ha vinto il Premio letterario Coppedé - Premio speciale del II Municipio di Roma. Nel 2016 con Clichy ha pubblicato Omicidi all'acqua pazza.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti

Tutti abbiamo paura di qualcosa. Anche quelli che dicono di non aver mai paura, probabilmente hanno paura della paura stessa. Le paure cambiano nel corso del tempo, fortunatamente qualcuna sparisce per fare posto, purtroppo, ad altri timori. Che sia fondata o meno, la paura ci paralizza, ma, allo stesso tempo, ci protegge, ci avvolge di uno strato di consapevolezza che non ci fa fare quello che ci terrorizza. È un bene o un male, non possiamo mai dirlo con assoluta certezza.
"Per lanciarsi dalle stelle" di Chiara Parenti [Garzanti] è un libro che della paura fa il suo argomento principale, soprattutto quando sparisce.
Maria Sole ha 25 anni e si lascia "coccolare" da mille paure, soprattutto ha paura di fare qualcosa di diverso dal solito. Così ogni mattina fa lo stesso percorso per andare a lavorare sempre nello stesso posto, saluta le stesse persone, scambia gli stessi convenevoli sul tempo e, fino a sera, è tutto un dejà vu. Come spesso accade, la migliore amica …

Anteprima: Al parco di Gail Schimmel

Al parco Gail Schimmel Astoria Edizioni In uscita il 20 settembre
Rebecca, una giovane artista che ha da poco adottato una bambina, Amy – dopo anni di estenuanti quanto infruttuosi tentativi di inseminazione artificiale – comincia a frequentare il parco vicino a casa. Tante le mamme che la circondano, ciascuna con il proprio pargolo, ma solo con Rose – mamma che sembra perfettamente a proprio agio nel suo ruolo, che ama dispensare consigli, affettuosa e ciarliera – Rebecca riesce a creare un legame di amicizia, che le rende tutto più facile. Il rapporto tra le due si intensifica fino a quando al parco si presenta Lilith, single, madre di una deliziosa bimbetta, che più che parlare con loro sembra interrogarle. A quale scopo, non si capisce. Da lì a poco la bilancia dell’amicizia cambia e sono Rebecca e Lilith a diventare sempre più unite, mentre Rose sembra scivolare fuori. Rose – probabilmente gelosa – si lascia andare a una serie di commenti inopportuni, che prendono di mira sia il co…