Passa ai contenuti principali

Segnalazione: A un passo dalla felicità di Daphne Merkin


A un passo dalla felicità. Una resa dei conti con la depressione
Daphne Merkin
Astoria Edizioni

La disperazione è sempre descritta come cupa, quando in verità possiede una luce tutta sua, un bagliore lunare, del colore dell’argento macchiato.


“Provate solo a immaginare di dire la verità sul vostro stato d’animo nel corso di un ritrovo sociale, quando tutti si aggirano con un bicchiere di vino in mano:
‘Come stai?’
‘Non bene. Parecchio depressa, in effetti. Mi alzo a stento dal letto. Non ho idea di quel che è successo ultimamente nel mondo, e non mi interessa neanche.’
Chi ha voglia di ascoltare una cosa del genere?”


Nel mondo soffrono di depressione 350 milioni di persone; nel 2017 è stato stimato che in Italia 4,5 milioni soffrono di depressione. “Eppure questa è una tristezza di cui nessuno sembra aver voglia di parlare in pubblico, neppure in questa nostra Era dell’Indiscrezione.”
Merkin mette in luce differenze assai interessanti: il modo in cui uomini e donne presentano la depressione, per esempio. E poi, dice sempre l’autrice, un conto è se di depressione soffre una figura eroica, come Winston Churchill che combatteva contro Hitler cercando al tempo stesso di convivere con i propri demoni, un altro è se tu sei uno dei milioni di anonimi sofferenti che cercano di vivere il meglio che possono mentre combattono gli stessi demoni.

“Da anni, ormai, cerco un resoconto di questa battaglia contro la depressione che sia simile alla mia, e non l’ho mai trovata. Sto scrivendo questo libro in parte per colmare questo vuoto, per descrivere dall’interno cosa significa soffrire di depressione clinica, in un modo che spero possa aiutare chi ne soffre e gli spettatori di questa sofferenza, amici o familiari che siano.”

“La mia speranza è di aumentare la mia possibilità di sopravvivenza se capisco bene cosa c’è in gioco: la mia vita come ho cominciato lentamente a costruirla io, non quella che è stata costruita dagli altri.”

Daphne Merkin ha scritto per il “New Yorker” e contribuisce regolarmente a “Elle”.
I suoi articoli appaiono di frequente sul “New York Times”, “Bookforum”, “W”, “Vogue”, “Tablet Magazine” e altre pubblicazioni. Ha insegnato scrittura creativa. I suoi libri precedenti includono Enchantment, che ha vinto l’Edward Lewis Wallant Award per il miglior romanzo di tema ebraico, e due raccolte di saggi: Dreaming of Hitler e The Fame Lunches, che è stato segnalato dal “New York Times” tra i Notable Books of the Year.
Vive a New York City.

A un passo dalla felicità è stato segnalato dalla “New York Times Book Review” come una delle Letture preferite e ha ricevuto commenti entusiasti dalle voci più eterogenee: psichiatri, psicoterapeuti, sceneggiatori, scrittori, stilisti, critici letterari e lettori comuni, a mostrare che il problema della depressione è diffusissimo e il modo lucido e straordinariamente onesto con cui lo affronta Daphne Merkin non può che interessare e commuovere.


Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Anteprima: Come belve feroci di Giuse Alemanno

Come belve feroci Giuse Alemanno Las Vegas edizioni In libreria dal 25 ottobre
Oppido Messapico, nella Puglia più profonda  Costantino Ròchira e i suoi scagnozzi hanno deciso di massacrare la famiglia Sarmenta. C’entrano questioni economiche, e c’entra la ’ndrangheta.  Ma il piano riesce solo a metà. Per una fortunata coincidenza riesce a salvarsi il figlio dei Sarmenta, Massimo detto Mattanza, un ragazzo problematico e ferocissimo, e così pure la fanno franca i suoi zii e suo cugino Santo.  Tutti insieme lasciano il paese a bordo di una Fiat Regata, ma non prima di aver ritirato tutti i soldi di famiglia e di aver inscenato la propria sparizione. Il lungo viaggio li porta in Val Camonica  dove vengono accolti da un vecchio amico e compaesano, Giovanni Argento, e dove Santo e Mattanza cominciano a progettare la loro vendetta
“Come belve feroci” è un romanzo crudo, dalle venature hard-core, che non risparmia niente e nessuno, che somiglia a un film di Tarantino raccontato però dalla penn…

Novità: 101 film per ragazze e ragazzi eccezionali Federica Lippi e Sebastiano Barcaroli

101 film per ragazze e ragazzi eccezionali Federica Lippi e Sebastiano Barcaroli Newton Compton Editori In libreria dal 18 ottobre

Tutto il cinema per crescere alla grande!
Che film guardiamo stasera?
Dai classici senza tempo ai capolavori dell’animazione, dalle pellicole che hanno segnato un’epoca fino ai più recenti blockbuster: 101 grandi film scelti, raccontati e illustrati, perfetti da vedere in famiglia, da soli o con gli amici. Il cinema è la porta spalancata sulla meraviglia, dove possiamo scoprire nuovi mondi, vivere emozionanti avventure e conoscere eroine ed eroi da portare per sempre nel cuore. È il luogo speciale in cui crescere alla grande o ritrovare la nostra infanzia. 101 brillanti recensioni piene di curiosità, 101 illustrazioni realizzate da 24 celebri artisti, un libro unico per ragazze e ragazzi eccezionali! Preparate il pop-corn e mettetevi comodi... lo spettacolo ha inizio!
Harry Potter e la pietra filosofale - Hunger Games - Wonder - Mary Poppins - Il signore degl…