Passa ai contenuti principali

Giulia Tofana. Gli amori, i veleni di Adriana Assini


Le donne sono amiche e nemiche delle altre donne, oggi come nei secoli scorsi e forse sarà sempre così.
I mezzi di questa alleanza si sono manifestati nei modi più disparati, tra intrighi e lotte di classe, cortei e manifestazioni, segreti terribili e pratiche illecite.
Giulia Tofana è una donna dall'innegabile bellezza supportata anche dall'acuta scaltrezza che, da semplice meretrice, l'ha fatta assurgere ad alleata di tutte le donne vessate dai mariti e dalla condizione sociale dell'inizio del '1600.
Adriana Assini in "Giulia Tofana. Gli amori, i veleni" [Scrittura & Scritture] riprende le vicende storiche che hanno visto protagonista la fattucchiera di Palermo e dona loro sfumature appassionate e coinvolgenti.

Per quanto possa essere concreta e smaliziata, la bellissima Giulia non riesce a resistere alla malia del barone Manfredi, detto il Normanno per i suoi colori chiari e l'aria nobile. Non resiste a donargli tutto il suo cuore, anche quando Manfredi dà prova di non volersi impegnare ma la realtà, la sua realtà, fatta di sotterfugi e segreti, la spinge ben presto a fuggire da lui e dalla sua amata città.
Giulia, infatti, oltre a vendere il suo corpo, da qualche tempo ha iniziato a commerciare in grandissimo segreto una certa "Acqua tofana", una pozione insapore, incolore e inodore che, somministrata in piccole dosi costantemente, garantisce una lenta e insospettabile morte. 
In breve, l'Acqua tofana diventa molto conosciuta tra le donne di ogni età ed estrazione sociale, tanto che nobili e popolane si ritrovano gomito a gomito nella lotta per uscire dalla condizione di soprusi e maltrattamenti perpetrati dai mariti. Ed è questa popolarità che spinge Giulia a fuggire prima a Napoli e poi a Roma, grazie all'intervento di Fra' Nicodemo, un frate non convenzionale, profondamente innamorato di lei. Coi suoi appassionati occhi verdi, Nicodemo convince Giulia a seguirlo e a iniziare una nuova vita nella città eterna, mentre papa Clemente VIII rivoluziona gli usi e costumi e le opere artistiche dell'Urbe.

La storia raccontata da Adriana Assini prende luce e ombre dalla storia vera di questa sfaccettata personalità femminile, ma poi se ne discosta, forse per dare un finale più aperto e speranzoso al romanzo di quanto non ne abbia avuto la vera Giulia nella vita reale.
Non si può fare altro che sentirsi legati alle vicende rocambolesche di Giulia e delle sue compagne di sventura, quasi che il terribile rimedio escogitato alle sofferenze terrene le avvicinasse un po' di più all'assoluzione ultraterrena dei loro peccati.

Leggete "Giulia Tofana. Gli amori, i veleni" se avete voglia di un romanzo storico che vi accompagni appassionatamente alla scoperta di un'epoca tanto oscura quanto innegabilmente attuale.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Scrivere romance è un'arte, così come leggerlo. A parte alcune eccellenti eccezioni, è difficile leggere qualcosa che sia veramente nuovo, scritto in maniera originale e che non abbia nessun dettaglio fuori posto.
Per me Susan Elizabeth Phillips è l'eccezione che mette in pace la mia voglia di leggere romance. In ogni storia, i dettagli sono sempre ben studiati e nemmeno una virgola mi provoca quel brivido di fastidio che a volte mi danno certi libri che si pregiano di chiamarsi romance.
"Cosa ho fatto per amore" è l'ultimo arrivato in casa Leggereditore e va a colmare la mancanza che iniziavo a sentire di una nuova storia della scrittrice americana. Fermo restando che, anche così, rileggo a periodi alterni i vecchi libri [è una malattia, lo so].
Ma veniamo al puzzle perfetto costruito dalla SEP: la trama. Georgie York è stata la star bambina di una delle sit-com più amate d'America, tutti la adoravano, dagli sceneggiatori alla troupe, dai registi ai manovali…

Segnalazione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Cosa ho fatto per amore Susan Elizabeth Phillips Leggereditore dal 31 agosto in ebook e cartaceo
Due esistenze coincidono in una sola vita. Due passati ritornano in un solo presente.
Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l’ha appena lasciata... Un bel danno d’immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi …