Passa ai contenuti principali

Napoli-New York. Amore al peperoncino di Pamela Boiocchi e Michela Piazza


Se ti chiami Maria Gennara Caruso, vivi a New York e fai lo chef in un ristorante italiano, hai poca scelta se non essere quello che sei: una italiana che gli americani identificheranno con uno stereotipo.
Forse per questo Mary Jane si sforza di essere aperta a tutte le esperienze, in cucina e fuori. Ma quando la sua amica Sandy le presenta Rick, un cowboy di quelli visti solo al cinema, la situazione le sfugge di mano.

"Napoli-New York. Amore al peperoncino" di Pamela Boiocchi e Michela Piazza [Rizzoli YouFeel RELOADED] inizia così, con una serie di cliché sull'eterno match Italia vs Usa in cui nessuna delle due parti riesce mai a segnare il punto decisivo.
Pubblicato come self su Amazon, questo romance leggero e scorrevole trova nuova vita nel mood ironico della collana dedicata ai libri perfetti per ogni umore.

«La cucina è una faccenda completamente personale. Non si prepara un piatto solo con ingredienti e attrezzi! Lo si prepara con il cuore, con i sentimenti, con la propria storia e con la propria visione del mondo.»

"Napoli-New York. Amore al peperoncino" prosegue sul filo della contrapposizione tra Mary Jane, passionale e così incasinata nella vita personale quanto perfezionista ai fornelli, e Rick, che si rivela essere il nuovo ricchissimo proprietario del ristorante dove lei lavora. Ed è stata forse proprio questa contrapposizione a non convincermi del tutto, forse perché, a parer mio, troppo giocata sugli stereotipi e poco sull'effettivo carattere dei personaggi. 
Certo, è pur vero che esistono persone che non sono altro che banali rappresentazioni di abitudini nazionali, ma forse io in un libro ironico cerco altro. In più, da napoletana, leggere di Napoli e soprattutto trovarmi sotto gli occhi la scrittura del dialetto riprodotto non correttamente, è stata una mossa azzardata che, come lettrice accorta, avrei dovuto evitare, me ne rendo conto solo ora.

Tuttavia, non lasciatevi scoraggiare: questo romance è godibilissimo per un pomeriggio all'insegna della spensieratezza e vi strapperà anche qualche sorriso divertito.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: L'impazienza di Penolope di Giovanna Di Verniere

L'impazienza di Penelope Giovanna Di Verniere Bookabook

«Ci sono persone che ti camminano accanto per anni e a malapena conosci la loro storia. Ci accontentiamo di ombre, non di persone, pur di non restare soli. Poi, un giorno, uno sconosciuto ti stringe la mano e improvvisamente ti sembra di essere stata risucchiata dai suoi occhi. Come se lui ti avesse percepito davvero, come se una semplice stretta di mano avesse potuto sfiorare la tua anima».
Intollerante all’amore: così si è sempre definita Virginia, trent’anni, stilista in carriera con un importante progetto a New York all’orizzonte. Da quando ha lasciato il suo paese d’origine e il suo primo amore per trasferirsi a Milano non si è più innamorata, non è più stata capace di lasciarsi andare, di affidarsi completamente a qualcun altro... Finché una sera a teatro rivede Riccardo Russo, attore di successo incontrato anni prima a Parigi e mai dimenticato. Nonostante lui sia felicemente sposato i due cominciano a vedersi, e presto l…

Segnalazione: Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth di M.C. Beaton

Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth M.C. Beaton Astoria Edizioni dal 8 febbraio in libreria e negli store online
Hamish sta per affrontare la prospettiva di trascorrere in solitudine le feste natalizie, quando viene invitato dalla bella Jane Wetherby, che gestisce un centro benessere, a passare da lei il Natale. In cambio deve capire chi, fra i clienti e gli abitanti dell’isola, trama di ucciderla. La lista dei sospetti è lunga: tutte le persone presenti sull’isola di Eileencraig nutrono rancore verso Jane, e tra loro la sgradevole Heather Todd, che si fa vanto di essere un’insopportabile snob. Un giorno, però, è proprio Heather, e non Jane, a venire assassinata. Per Hamish si prospetta un Natale molto più noir che bianco…

Il poliziotto Hamish Macbeth ha una trentina d’anni, è alto, magro, ha occhi nocciola e lunghe ciglia, e una grande zazzera di capelli rossi. Le relazioni sentimentali non sono il suo forte, anche se le donne lo attraggono sempre, in particolare Priscilla, fig…