Passa ai contenuti principali

Una nuova vita


Una nuova vita non arriva necessariamente voltando l'ultima pagina di un calendario.
La vita si presenta quando vuole, molto spesso quando meno ce lo aspettiamo, sicuramente nel modo che decide lei. E a me è successo così.

Non c'è ultimo giorno dell'anno né nuovo calendario che possa segnare un inizio che è solo dentro di me, nel mio sangue, che si fa spazio tra le mie ossa, fermamente ancorato nella mia stessa carne.
Una nuova vita.

Se come blogger sono stata assente per qualche tempo, nella mia vita reale mi sembra che siano passati secoli o forse solo pochi secondi da quando ero qui a scrivere di libri e di altre cose.
In questo tempo - lungo o breve a secondo della percezione di ognuno - ho letto tanto, forse più del solito, ma chissà se riuscirò mai a parlarvi di quelle letture che pure mi hanno appassionato e, ora come ora, è meglio non fare promesse.

Il mio tempo, nel prossimo futuro, sarà occupato da nuove incombenze, ma va bene anche così.
Ho voglia di scrivere ora e per quanto ancora durerà questa voglia, sarò qui con voi, nel mio angolo che, da quasi 5 anni, mi riserva calore, conforto e creatività.

Vi lascio con un augurio sentito per il nuovo anno e per le nuove vite che vi capiteranno.

Per onorare la vita non si può fare altro che viverla.
Per spiegare l'amore non c'è altro modo che amare.

Commenti

  1. Ramona che belle parole, mi hai commossa. Buon anno carissima, che tutti i tuoi desideri possano avverarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Viviana! Un abbraccio grande grande!

      Elimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Il purgatorio dell'angelo di Maurizio de Giovanni

Ogni volta che viene pubblicato un nuovo libro di Maurizio de Giovanni, attorno alla storia fiorisce sempre un affetto difficilmente descrivibile.
Da quando nel 2007 è uscito il primo libro del commissario Ricciardi, l'amore per questo personaggio e per le sue vicende nella Napoli degli anni '30 è andato crescendo a dismisura.
"Il purgatorio dell'angelo. Confessioni per il commissario Ricciardi" [Einaudi] è stato annunciato come il penultimo capitolo della serie e non c'è verso di farsene una ragione.
Al contrario, adesso si cerca di gustarsi ogni pagina con ancora più trasporto.
Io sono nel gruppo degli inconsolabili ma la trama è strutturata in maniera tale da guidare il lettore verso una naturale conclusione.

In questo libro siamo a maggio e a Napoli avviene un delitto che tocca quello che è da tutti considerato un angelo: padre Angelo De Lillo viene trovato morto su una scogliera a Posillipo, poco lontano dal convento dei gesuiti dove vive e insegna. Se t…

Recensione: Lezioni di disegno di Roberta Marasco

L'amore è femminista? Se non vi siete mai posti questa domanda, pensateci. Dove inizia il femminismo e dove finisce l'amore di una donna per un uomo? In realtà non c'è alcun confine.
Nel suo nuovo romanzo "Lezioni di disegno" [Fabbri Editori], in libreria da domani, Roberta Marasco riesce a darci un indizio sulla vastità della presunta dicotomia tra amore assoluto e femminismo, tra convenzioni sociali e ribellione, tra famiglia e passione.
Julia torna a Barcellona dopo la morte della madre e dopo aver lasciato dietro di sé le macerie di un amore finito - l'ennesimo - e di un lavoro senza ispirazione. A Barcellona trova ad attenderla, immutata nel tempo e nei ricordi, la casa di famiglia: quando Julia vi entra, dopo tanto tempo, ne sente ancora l'anima, quel respiro immenso che si posa sugli oggetti e li accarezza, rendendoli quasi vivi come lei li ricordava quando la casa era piena della loro famiglia. Per sua sorella Anna, invece, la casa è solo una pra…