Passa ai contenuti principali

Segnalazione: La bellezza non ti salverà di Francesca Battistella


Francesca Battistella
Scrittura & Scritture

Un giallo a tinte noir nel mondo oscuro e infido del web e dei social network

Dopo il grande successo di pubblico e di critica nonché di consensi da parte dei librai per i suoi precedenti gialli, La scrittrice Francesca Battistella ritorna in libreria con un nuovo libro, questa volta con un tocco più noir.
La Battistella affronta il tema delicato ma quanto mai attuale nelle cronache di questi giorni, delle trappole nascoste nel mondo virtuale e dei social. Le vittime sono spesso giovanissime. La storia parte da una Novara grigia e invernale, qui si sono perse le tracce di una ragazza: ma è il terzo caso di sparizione nell’arco di pochi mesi.
Gli indizi sono pochi e spingono la Profiler Costanza Ravizza a dover cercare negli anfratti bui del mondo virtuale.
“Un enigma ecco cos’era. La Polizia Postale stava analizzando i computer, gli scomparsi avevano un profilo sui social ma navigavano anche nel dark web accedendo a un sito temporaneo di messaggi”.
La profiler in questo caso non potrà contare sull’appoggio di Enrico, con il quale vive una travagliata storia d’amore e che l’aveva affiancata nel precedente caso del serial Killer degli scrittori (n.d.r. “Il messaggero dell’alba”). Un imprevisto infatti terrà il poliziotto lontano dalle indagini In più il suo capo, il dottor Giamasso, vorrebbe Costanza impegnata su un altro caso, quello di un morto ammazzato nel Romentino legato a: “traffico di rifiuti pericolosi, droga, estorsioni, mazzette legate agli appalti edili”.
Ben due indagini parallele che portano a due mondi oscuri e diversi: i pericoli della rete e le infiltrazioni mafiose nei traffici di rifiuti pericolosi.
Non mancano i tratti ironici inconfondibili della Battistella che abbiamo già avuto modo di apprezzare nei due precedenti della serie (“La stretta del lupo” e “Il messaggero dell’alba”). 
Fanno da contorno una serie di nuovi personaggi e situazioni tutti legati a una lussuosa Beauty Farm da poco aperta in zona. Oltre alla profiler Costanza Ravizza, ritroviamo il coprotagonista della serie, Alfredo Filangieri, costretto ad abbandonare Massa Lubrense per trasferirsi per un lungo periodo dalla sorella Teresa sul Lago d’Orta. Qui stringerà nuove amicizie dai contorni enigmatici e non perderà occasione per ficcare il naso nelle indagini di Costanza, la sua curiosità questa volta rischia di costargli caro. Né manca il simpatico egiziano Moussa, tutto fare a casa di Teresa.
Il libro è stato letto in anteprima dal noto scrittore Enrico Pandiani che ha voluto omaggiare la scrittura di Francesca con questo commento riportato in quarta di copertina:
“Francesca Battistella reinventa il genere riuscendo a mescolare in maniera mirabolante il thriller e la commedia sofisticata. I suoi personaggi danzano leggeri su un terreno che, prima o dopo, dovrà sprofondare nell’abisso della tensione.”

Francesca Battistella vive sul Lago D’Orta.
Si è fatta conoscere al grande pubblico con Re di bastoni, in piedi (2012) selezionato per un adattamento in sceneggiatura cinematografica. Con protagonista la profiler Costanza Ravizza in La stretta del lupo (2014) e nel Il messaggero dell’alba (2015), entrambi giunti alla seconda ristampa, è cominciata la fortunata serie che si conclude con “La bellezza non ti salverà”.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Sara al tramonto di Maurizio de Giovanni

Quanti personaggi convivono all'interno della testa di uno scrittore? Pirandello ci ha insegnato che quando un personaggio si presenta, l'autore ha poco da rimandare, a meno che non riesca a sopportare il lamento continuo di qualcuno che chiede insistentemente di essere ascoltato.

Maurizio de Giovanni, per chi lo segue anche sui social, racconta che per lui è più o meno la stessa cosa: c'è il periodo in cui si presenta il commissario Ricciardi e lui deve dargli voce, poi arrivano gli schiamazzi dal commissariato di Pizzofalcone e allora Maurizio va a parlare coi Bastardi e così via per tutti i suoi racconti. Stavolta, per la prima volta - fatta eccezione per un racconto in una raccolta -  la voce che lo ha interpellato è femminile, Sara.

"Sara al tramonto" [Rizzoli] apre una nuova serie che ha per protagonista Sara Morozzi, ex poliziotta impiegata in una sezione distaccata dei Servizi Segreti, nota nell'ambiente per la straordinaria capacità di leggere le labb…

Recensione: Sotto lo stesso tetto di Christina Lauren

Un autore/autrice che ci è piaciuto/a in diversi libri, può ancora fare flop nelle nostre preferenze di lettori? Purtroppo sì, e succede sempre più spesso: se leggete le recensioni su Amazon, per esempio, a volte ci sono dei cali drastici di stelline per nomi che fino a quel momento erano al top delle classifiche. A me è già successo e, a dir la verità, mi dispiace sempre quando mi trovo tra le mani un testo che speravo essere tutt'altro.
"Sotto lo stesso tetto" di Christina Lauren [Leggereditore] finisce nella lista di 'mi aspettavo di meglio' pur avendo tutte le carte in regola per essere una lettura piacevole. Holland Bakker è ossessionata da un musicista che vede tutti i giorni in metropolitana. È lui, è la sua musica, è il suo aspetto, Holland non saprebbe dirlo ma quando suo zio, noto compositore di Broadway, si trova in difficoltà con il suo musical, non esita a trascinarlo in metro per fare un provino improvvisato al suo musicista preferito. Calvin McLough…