Passa ai contenuti principali

Un perfetto angolo di cielo (per incontrare Mr Big) di Giulia Dal Mas


Se non avete mai visto Sex and the City, allora probabilmente non potete capire cosa significa sospirare ogni volta che compare Mr Big sullo schermo. O nella vita.

Sì, perché quando Carrie Bradshaw incontra Mr Big, in realtà, non succede niente di diverso da quello che succede a ognuna di noi quando incontra LUI, l'unico uomo in grado di farci ridere e piangere - a volte nello stesso momento -, di farci innamorare e odiare l'amore, di farci pensare che niente sarà più come prima e di riportarci alla realtà con una stretta al cuore.

Per Lidia Mancini, la protagonista di "Un perfetto angolo di cielo (per incontrare Mr Big)" di Giulia Dal Mas [YouFeel Rizzoli], Mr Big è l'uomo che l'ha ingannata, tradita e gettata senza guardarsi indietro. O meglio, così crede fin quando, per una misteriosa eredità, Lidia è costretta ad andare in Inghilterra.
La sua era la generazione di Sex and the City. [...] Era nata a cavallo tra due epoche, ma ciò che davvero l'aveva segnata era stato condividere la vita con Carrie Bradshaw.
Sarà che il karma vuole avere ragione ogni volta, ma a Lidia ne capitano di tutti i colori e, come ciliegina sulla torta, la sgangheratissima macchina che ha preso in affitto si blocca nel diluvio nel bel mezzo della campagna inglese, che può essere romantica e misteriosa, certo, ma se ti trovi a combattere col fango per non rovinare un paio di magnifiche Louboutin, la situazione assume delle sfumature alquanto drammatiche. Se in questo scenario degno di Mary Shelley, compare un uomo affascinante su un cavallo nero, il quadro può dirsi assolutamente perfetto.
Quell'uomo, quell'essere apparso dal nulla in sella al suo potente destriero era stato maleducato e scostante, oltre che gentilmente offensivo.
Harry, fin dal primo momento, invia a Lidia messaggi contrastanti, proprio come Mr Big fa con Carrie, se ci pensate. È bello e irradia potere, a volte è gentile mentre altre è scostante, altezzoso, capriccioso... incomprensibile, insomma!

Ho apprezzato il libro di Giulia Dal Mas, oltre che per la storia frizzante e delicata allo stesso tempo, per le descrizioni dei paesaggi: la campagna inglese, grazie alle parole dell'autrice, vi apparirà davanti agli occhi anche se non l'avete mai vista dal vivo. Inoltre, Giulia costruisce attorno ai due personaggi principali, un gruppo di altre figure ugualmente ben delineate e non abbozzate come spesso avviene per i personaggi secondari.

Leggete "Un perfetto angolo di cielo (per incontrare Mr Big)" se avete voglia di una storia che vi regalerà un lieto fine non scontato e molto realistico.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: L'impazienza di Penolope di Giovanna Di Verniere

L'impazienza di Penelope Giovanna Di Verniere Bookabook

«Ci sono persone che ti camminano accanto per anni e a malapena conosci la loro storia. Ci accontentiamo di ombre, non di persone, pur di non restare soli. Poi, un giorno, uno sconosciuto ti stringe la mano e improvvisamente ti sembra di essere stata risucchiata dai suoi occhi. Come se lui ti avesse percepito davvero, come se una semplice stretta di mano avesse potuto sfiorare la tua anima».
Intollerante all’amore: così si è sempre definita Virginia, trent’anni, stilista in carriera con un importante progetto a New York all’orizzonte. Da quando ha lasciato il suo paese d’origine e il suo primo amore per trasferirsi a Milano non si è più innamorata, non è più stata capace di lasciarsi andare, di affidarsi completamente a qualcun altro... Finché una sera a teatro rivede Riccardo Russo, attore di successo incontrato anni prima a Parigi e mai dimenticato. Nonostante lui sia felicemente sposato i due cominciano a vedersi, e presto l…

Segnalazione: Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth di M.C. Beaton

Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth M.C. Beaton Astoria Edizioni dal 8 febbraio in libreria e negli store online
Hamish sta per affrontare la prospettiva di trascorrere in solitudine le feste natalizie, quando viene invitato dalla bella Jane Wetherby, che gestisce un centro benessere, a passare da lei il Natale. In cambio deve capire chi, fra i clienti e gli abitanti dell’isola, trama di ucciderla. La lista dei sospetti è lunga: tutte le persone presenti sull’isola di Eileencraig nutrono rancore verso Jane, e tra loro la sgradevole Heather Todd, che si fa vanto di essere un’insopportabile snob. Un giorno, però, è proprio Heather, e non Jane, a venire assassinata. Per Hamish si prospetta un Natale molto più noir che bianco…

Il poliziotto Hamish Macbeth ha una trentina d’anni, è alto, magro, ha occhi nocciola e lunghe ciglia, e una grande zazzera di capelli rossi. Le relazioni sentimentali non sono il suo forte, anche se le donne lo attraggono sempre, in particolare Priscilla, fig…