Passa ai contenuti principali

La mia musica sei tu di Alessandra Angelini


A volte succede di non capirsi. Con le persone, come con i libri.

Si resta là qualche tempo a cercare di capire perché le cose sono andate in un certo modo, ma poi ci si rende conto che non poteva essere altrimenti e, pur dispiacendosene, si va oltre.

Ultimamente mi è capitato con un libro, "La mia musica sei tu" di Alessandra Angelini
L'ho letto, ci ho riflettuto su per un po', ma non ci siamo capiti, diciamo così.

Isabella è la figlia privilegiata di una famiglia benestante di Roma: il padre, avvocato e senatore, esercita un controllo costante e asfissiante su ogni aspetto della sua vita, mentre la madre è succube e silente. Dopo aver scoperto che il suo fidanzato storico la tradisce, Isabella chiede al padre di andare a studiare per un po' a Milano, ospite dello zio. Durante una serata di musica in giro per locali con la cugina Cristina, Isabella conosce Denis, il batterista di un gruppo punk rock e i due iniziano una tormentatissima storia d'amore.

Sarà che Isabella è troppo una brava ragazza e che Denis è troppo "bad boy", ma non ho particolarmente gradito tutte le esagerazioni - forse tipiche dei romanzi young adult - presenti nella storia.
Esagerazioni che si esplicano in pianti a dirotto non appena lui le fa un discorso un po' più sentimentale; in litigi che sembrano furiosi e invece si risolvono come una tempesta in un bicchier d'acqua; in fragilità che potrebbero mandare in mille pezzi persone ben più strutturate di come viene descritta la protagonista e invece la sbriciolano per poi rimetterla insieme (anche se in maniera molto precaria, a mio avviso). La band è una famiglia unita "tutti per uno, uno per tutti" e, quando il cantante ha problemi con alcol e droga (non sarà troppo un cliché?), tutti si adoperano per salvarlo, prima fra tutti Isabella (che per quanto è fragile, non dovrebbe proprio essere lei a sostenerlo). La band, ovviamente, raggiunge il successo e viene intervistata da una famosa rivista di musica: non lasciatevi mordere dalla curiosità, c'è tutta l'intervista ben trascritta con domande e risposte!

Non sono riuscita a reperire ulteriori informazioni sull'autrice, ma credo che sia un'esordiente.
Alcune parti del libro - quelle con le frasi da sottolineare, per intenderci - fanno pensare che, con i prossimi esercizi di stile, arriverà anche la giusta maturità di scrittura, perché i semi sembrano esserci tutti.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Bambini e social: perché non ci sarà la foto di mia figlia online

Alla fine di maggio è nata mia figlia.
Già durante la gravidanza, io e mio marito abbiamo deciso che la foto di nostra figlia non sarebbe comparsa online.
Del resto, per mia scelta non abbiamo pubblicato nemmeno le foto del mio pancione e non perché ci fosse qualcosa di particolare o perché mi nascondessi da chissà chi. Dal vivo mi hanno visto tutti quelli che mi volevano vedere... e, con una rotondità del genere, non era facile non vedermi, vi posso assicurare!

Fin dal primo giorno, parenti, amici, colleghi o anche solo conoscenti, ci hanno chiesto di inviargli le foto della nostra bambina sui vari social, non avendo trovato niente sui nostri profili.
Vivendo all'estero, in effetti, chat e messaggi sono il mezzo di comunicazione più efficace e veloce, ma in questo momento social in cui Instagram e Facebook sono sovraccarichi di foto di bimbi condivise spesso senza alcuna restrizione, noi abbiamo deciso che il volto di nostra figlia non dovesse andare in giro senza che noi potess…

Segnalazione: La seduzione dell'ombra di Kresley Cole

La seduzione dell'ombra Kresley Cole Leggereditore ebook dal 13 luglio, cartaceo dal 27 luglio
Trama
Il principe Mirceo Daciano e il suo nuovo amico Caspion, cacciatore di taglie, battono le strade di Dacia, ubriachi e alla ricerca dei piaceri della carne. Ma quella che avrebbe dovuto essere una nottata come le altre cambierà per sempre le loro vite. Dopo aver trascinato a letto uno stuolo di ninfe, da queste provocati, il demone e il vampiro si baciano, e una volta interrotto il bacio si sentono scossi, spaventati dall’improvvisa chimica esplosa tra loro. Molteplici e variabili ostacoli, però, che vanno da una condanna a morte all’esilio in dimensione ormai devastata dalla guerra, minacciano di distruggerli e di annullare la vulnerabile e inattesa promessa contenuta in quel bacio. Anche se Mirceo riesce ad accettare Caspion come suo compagno predestinato, il sensuale vampiro deve ancora riuscire a convincere il demone che il loro legame sia per sempre. E ogni unione reale dei Daci de…