Passa ai contenuti principali

Chioma di Capri di Pablo Neruda

Capri nella sua luce meravigliosa [foto: fonte]

Capri, regina di rocce,
nel tuo vestito color giglio e amaranto son vissuto per svolgere dolore e gioia,
la vigna di grappoli abbaglianti conquistati nel mondo,
il trepido tesoro d'aroma e di capelli, lampada zenitale,
rosa espansa, arnia del mio pianeta.
Vi sbarcai in inverno.
La veste di zaffiro custodiva ai suoi piedi,
e nuda sorgeva in vapori di cattedrale marina.
Una bellezza di pietra.
In ogni scheggia della sua pelle rinverdiva la primavera pura che celava un tesoro tra le crepe.
Un lampo rosso e giallo sotto la luce tersa giaceva sonnolento aspettando di scatenare la sua forza.
Sulla riva di uccelli immobili,
in mezzo al cielo, un grido rauco, il vento e la schiuma indicibile.
D'argento e pietra è la tua veste,
appena erompe il fiore azzurro a ricamare il manto irsuto col suo sangue celeste.
Solitaria Capri,
vino di chicchi d'argento,
calice d'inverno,
pieno di fermento invisibile,
alzai la tua fermezza,
la tua luce soave,
le tue forme,
e il tuo alcol di stella bevvi come se adagio nascesse in me la vita.
Isola,
dai tuoi muri ho colto il piccolo fiore notturno e lo serbo sul petto.
E dal mare,
girando intorno a te,
ho fatto un anello d'acqua che è rimasto sulle onde a cingere le torri orgogliose di pietra fiorita,
le cime spaccate che ressero il mio amore e serberanno con mani implacabili l'impronta dei miei baci.

Pablo Neruda

Commenti

  1. Ciao! Ti invito  a partecipare al mio Giveaway! In palio un bel libro fantasy!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Scrivere romance è un'arte, così come leggerlo. A parte alcune eccellenti eccezioni, è difficile leggere qualcosa che sia veramente nuovo, scritto in maniera originale e che non abbia nessun dettaglio fuori posto.
Per me Susan Elizabeth Phillips è l'eccezione che mette in pace la mia voglia di leggere romance. In ogni storia, i dettagli sono sempre ben studiati e nemmeno una virgola mi provoca quel brivido di fastidio che a volte mi danno certi libri che si pregiano di chiamarsi romance.
"Cosa ho fatto per amore" è l'ultimo arrivato in casa Leggereditore e va a colmare la mancanza che iniziavo a sentire di una nuova storia della scrittrice americana. Fermo restando che, anche così, rileggo a periodi alterni i vecchi libri [è una malattia, lo so].
Ma veniamo al puzzle perfetto costruito dalla SEP: la trama. Georgie York è stata la star bambina di una delle sit-com più amate d'America, tutti la adoravano, dagli sceneggiatori alla troupe, dai registi ai manovali…

Segnalazione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Cosa ho fatto per amore Susan Elizabeth Phillips Leggereditore dal 31 agosto in ebook e cartaceo
Due esistenze coincidono in una sola vita. Due passati ritornano in un solo presente.
Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l’ha appena lasciata... Un bel danno d’immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi …