Passa ai contenuti principali

Un'estate di...


Estate.

Di vacanze. Di libri da leggere sotto l'ombrellone. Di pomeriggi di calura nella penombra che non si riflette sul biancore delle lenzuola fresche di bucato sul letto. Di borse enormi in cui ci trovi il lucidalabbra trasparente che con l'abbronzatura non c'è bisogno di tanto trucco, mille fermagli per cambiare pettinatura al momento, la pashmina per la speranza di fresco della sera, i sandali con le pietre brillanti per una notte di stelle nel cielo e altrove.


Estate.

Di calore dentro, fuori e in ogni luogo. Di occhi pieni di meraviglia. Di scoperte e riscoperte che riempiono l'animo di sublime. Di risate che sembrano non finire più. Di sospironi che sciolgono qualsiasi tensione. Di baci salati e lente nuotate. Di dita leccate per non sprecare niente del dolce appena mangiato. Di gelati che fanno tornare bambini.


Estate.

Di libri riletti mille volte e che ancora ho voglia di rileggere. Di copertine che mi riportano all'estate della libreria saccheggiata quotidianamente. Di pagine ingiallite in cui ho ucciso la noia e qualsiasi tormento adolescenziale. Di quell'odore di libro non aperto da tempo e che conserva ogni pensiero fatto al tempo della prima lettura. Di libri di cui proprio non posso fare a meno e che porterò con me. Di voglia di leggere cose belle, più belle del solito. Di letture che magari non cambiano la vita, ma che sicuramente danno una bella impronta a questi mesi.


Estate.

Di me e te e di ricordi nitidi come momenti vissuti ieri. Di corse in macchina e birre, tante birre, e cocktail che sono secoli che non bevo. Di primi salti nel vuoto e di voli che ora siamo diventati esperti dell'assenza di gravità. Di sorrisi che si appendono alle lanterne nel cielo e, se si appendono alla luna enorme di questi giorni, durano ancora di più. Di mai più e sempre. Di eternità ed effimero. Di cose che fortunatamente non torneranno più e di cose che fortunatamente non passeranno mai. Di odori che aprono mondi e che sempre lo faranno. Di gioie così forti da sembrare dolore. Di cuori che non hanno più confini.

Estate.

Di voglia di scrivere. Di bisogno di scrivere. Di promesse di scrivere.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Scrivere romance è un'arte, così come leggerlo. A parte alcune eccellenti eccezioni, è difficile leggere qualcosa che sia veramente nuovo, scritto in maniera originale e che non abbia nessun dettaglio fuori posto.
Per me Susan Elizabeth Phillips è l'eccezione che mette in pace la mia voglia di leggere romance. In ogni storia, i dettagli sono sempre ben studiati e nemmeno una virgola mi provoca quel brivido di fastidio che a volte mi danno certi libri che si pregiano di chiamarsi romance.
"Cosa ho fatto per amore" è l'ultimo arrivato in casa Leggereditore e va a colmare la mancanza che iniziavo a sentire di una nuova storia della scrittrice americana. Fermo restando che, anche così, rileggo a periodi alterni i vecchi libri [è una malattia, lo so].
Ma veniamo al puzzle perfetto costruito dalla SEP: la trama. Georgie York è stata la star bambina di una delle sit-com più amate d'America, tutti la adoravano, dagli sceneggiatori alla troupe, dai registi ai manovali…

Segnalazione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Cosa ho fatto per amore Susan Elizabeth Phillips Leggereditore dal 31 agosto in ebook e cartaceo
Due esistenze coincidono in una sola vita. Due passati ritornano in un solo presente.
Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l’ha appena lasciata... Un bel danno d’immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi …