Passa ai contenuti principali

Segnalazione: Tentazione in rosa shocking di Daniela Binacci


Daniela Binacci
€ 0.99

Trama

Lui. Dario Della Torre. Trentacinque anni. Il mare negli occhi e anche un po’ di cielo. Un’ex moglie rinominata il Parassita e una figlia di quattro anni che adora. È sistemista nell’agenzia pubblicitaria del migliore amico di sempre, Max, l’ultimo discepolo di Casanova. Incastrato in una routine mediocre, di obblighi e preoccupazioni, ha smesso di sognare già da tempo ormai. Tutti i giorni le stesse cose, peggio di un criceto su una ruota. Ma qualcosa inizia a cambiare quando in agenzia arriva lei. 
Susanna Mieli. La nuova stagista. Trentatré anni. Precaria da tredici. A causa di una scommessa, deve vestire esclusivamente di rosa per tre mesi. E lei odia il rosa. Occhi da cerbiatta e un modo di essere così stuzzicante che fa impazzire chiunque. Esausta di collezionare solo maschi sbagliati, vive sola nella vecchia casa di famiglia. Non sa ancora bene cosa farà da grande. Ma sa con certezza che dentro a ogni maschio si nasconde soltanto l’ennesimo guaio. E mai un uomo. 
All’inizio, si evitano. Poi, si osservano. A distanza di sicurezza. Ma quel bacio, a fior di labbra, cambia le carte in tavola. È improvviso. Inaspettato. E bello da morire. Le barriere s’incrinano e la passione esplode, portandosi dietro dubbi e paure. Alla fine, siamo sempre maschi contro femmine. In quell’incredibile e folle giro sulle montagne russe che è la vita. Ma quando la conquista e la resa si equivalgono, ognuno indossa le proprie emozioni. Rivelando finalmente se stesso. E la sua fame d’Amore. 

L'autrice:

Classe 1980. Romana, con il sangue creolo nelle vene. Laureata in mediazione linguistica e culturale presso l’Università La Sapienza di Roma, ha vissuto in tanti luoghi, cambiato case, lavori, città, lingue. Oggi è di nuovo a casa, nel suo nido, immerso (quasi sperduto in realtà) nel verde della campagna romana. Luogo in cui la segnaletica stradale ritrae essenzialmente simpatici cervi e mucche, da lei stessa rinominato “Il regno di molto, molto lontano”. Tentazione in rosa shocking è il suo primo romanzo in versione digitale, nato dal connubio tra un immenso bisogno di scrivere e il colpo di fulmine per una copertina. È stato in quel momento che la storia di vita, passione e amore di un ex sognatore che incontra una tentazione ha preso vita. La storia di Dario e Susanna. Due qualunque di noi.

L'autrice dice:
Per lei scrivere è come respirare. Qualunque sia lo stato d’animo che l’ attraversi in quel momento, pensa solo ad afferrare le parole che si rincorrono nella sua mente, dando forma e corpo alle emozioni che le scorrono dentro. Nel bene e nel male. Come in questo caso. Dando vita a un romanzo scritto quasi interamente in treno, nel tragitto casa-lavoro/lavoro-casa. Sulla memo di uno smartphone. Perché scrivere è sentirsi liberi. È come intraprendere un viaggio, fuori e dentro se stessi. E vivere ogni volta un’avventura diversa. 

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Anteprima: Come belve feroci di Giuse Alemanno

Come belve feroci Giuse Alemanno Las Vegas edizioni In libreria dal 25 ottobre
Oppido Messapico, nella Puglia più profonda  Costantino Ròchira e i suoi scagnozzi hanno deciso di massacrare la famiglia Sarmenta. C’entrano questioni economiche, e c’entra la ’ndrangheta.  Ma il piano riesce solo a metà. Per una fortunata coincidenza riesce a salvarsi il figlio dei Sarmenta, Massimo detto Mattanza, un ragazzo problematico e ferocissimo, e così pure la fanno franca i suoi zii e suo cugino Santo.  Tutti insieme lasciano il paese a bordo di una Fiat Regata, ma non prima di aver ritirato tutti i soldi di famiglia e di aver inscenato la propria sparizione. Il lungo viaggio li porta in Val Camonica  dove vengono accolti da un vecchio amico e compaesano, Giovanni Argento, e dove Santo e Mattanza cominciano a progettare la loro vendetta
“Come belve feroci” è un romanzo crudo, dalle venature hard-core, che non risparmia niente e nessuno, che somiglia a un film di Tarantino raccontato però dalla penn…

Recensione: La sorella silenziosa di Diane Chamberlain

Il passato non è mai morto quando c'è di mezzo un segreto.
In "La sorella silenziosa" [Leggereditore], Diane Chamberlain costruisce un thriller mozzafiato che incolla il lettore alle pagine, per scoprire fino in fondo quali segreti può nascondere una famiglia dall'apparenza ordinaria.
Quando il padre muore improvvisamente, Riley MacPherson torna a New Bern, nella sua casa natale, per mettere a posto le cose. Suo fratello Danny si disinteressa completamente all'eredità e, in un primo momento, anche a lei: sembra avercela coi genitori, accusandoli di chissà quale cattiveria che Riley, nei suoi ricordi, non riesce a riscontrare. Fin dai primi giorni nella casa di famiglia, Riley sente che quello che ha sempre creduto essere la verità, in realtà è sempre stato qualcosa di diverso. Per esempio, il suicidio di sua sorella Lisa, avvenuto ventitré anni prima, sembra avvolto da più domande senza risposta di quello che dovrebbe essere un atto compiuto per disperazione.
«No…