Passa ai contenuti principali

Pesto dolce di Valeria Corciolani


Quante difficoltà incontriamo tutti i giorni?

Dall'aprire la cassetta della posta arrugginita al trovare lavoro, dal capire come funziona il distributore automatico di biglietti dell'autobus al capire cosa fare della nostra vita.

***accostare il piccolo e il grande, il futile e il necessario fa parte del gioco "capita a tutti", in diversa misura***

La difficoltà a trovare l'amore è uno di quei tarli che scava la vita di molte persone, ma non sottovalutate nemmeno la difficoltà di tenerselo, l'amore.
Ne sa qualcosa Margherita che, a ventisei anni e con una laurea in Belle Arti, lavora alla rinomata Pasticceria Merello del cavalier Rinaldo Merello. Entrata al laboratorio per un lavoro temporaneo, Margherita ha scoperto di avere dentro di sé un amore fino ad allora inespresso per la creazione di dolci. Ogni giorno, pian piano, si affaccia nella sua vita anche la possibilità di un altro tipo di amore: Mattia fa colazione in pasticceria e i loro occhi si cercano, si trovano e, dopo tanto, affondano gli uni negli altri. Dalle 20.45 di martedì 12 maggio alle 18.25 di mercoledì 13 maggio.
Non è così grave se non si trova ciò che cerchiamo. Grave sarebbe cercarlo dove non può essere.
"Pesto dolce. La ricetta delle possibilità" di Valeria Corciolani [Emma Books] fa parte del Ricettario del cuore e contiene "la ricetta per chi non vuole lasciarsi spegnere dalle difficoltà e fa tesoro del passato per avventurarsi nella vita con curiosità, ottimismo e un pizzico di fantasia".
La pasticceria è un'arte precisa, ha a che fare con la chimica, un po' come l'amore e, come con l'amore, basta poco per trasformare un capolavoro di dolcezza in una schifezza. 
A Margherita e Mattia capita proprio questo, di sbagliare una delle dosi e, in un attimo, gli scoppia tutto in mano.

Valeria Corciolani ha creato la ricetta perfetta per chi non ce la fa ad arrendersi ai tiri mancini della vita e ha bisogno di mettere un pizzico del proprio sapore ovunque vada, guardando avanti ma senza dimenticare le proprie radici "perché senza il passato non si può creare il futuro".

Commenti

  1. Che bello rileggersi attraverso lo sguardo di chi ti scopre!
    Grazie davvero a Ramona Granato e Leggimi nel pensiero.
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Valeria! Ora devo solo provare a fare il pesto dolce, anche perché, leggendo, ne sentivo quasi il sapore in bocca...

      Elimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Bambini e social: perché non ci sarà la foto di mia figlia online

Alla fine di maggio è nata mia figlia.
Già durante la gravidanza, io e mio marito abbiamo deciso che la foto di nostra figlia non sarebbe comparsa online.
Del resto, per mia scelta non abbiamo pubblicato nemmeno le foto del mio pancione e non perché ci fosse qualcosa di particolare o perché mi nascondessi da chissà chi. Dal vivo mi hanno visto tutti quelli che mi volevano vedere... e, con una rotondità del genere, non era facile non vedermi, vi posso assicurare!

Fin dal primo giorno, parenti, amici, colleghi o anche solo conoscenti, ci hanno chiesto di inviargli le foto della nostra bambina sui vari social, non avendo trovato niente sui nostri profili.
Vivendo all'estero, in effetti, chat e messaggi sono il mezzo di comunicazione più efficace e veloce, ma in questo momento social in cui Instagram e Facebook sono sovraccarichi di foto di bimbi condivise spesso senza alcuna restrizione, noi abbiamo deciso che il volto di nostra figlia non dovesse andare in giro senza che noi potess…

Segnalazione: La seduzione dell'ombra di Kresley Cole

La seduzione dell'ombra Kresley Cole Leggereditore ebook dal 13 luglio, cartaceo dal 27 luglio
Trama
Il principe Mirceo Daciano e il suo nuovo amico Caspion, cacciatore di taglie, battono le strade di Dacia, ubriachi e alla ricerca dei piaceri della carne. Ma quella che avrebbe dovuto essere una nottata come le altre cambierà per sempre le loro vite. Dopo aver trascinato a letto uno stuolo di ninfe, da queste provocati, il demone e il vampiro si baciano, e una volta interrotto il bacio si sentono scossi, spaventati dall’improvvisa chimica esplosa tra loro. Molteplici e variabili ostacoli, però, che vanno da una condanna a morte all’esilio in dimensione ormai devastata dalla guerra, minacciano di distruggerli e di annullare la vulnerabile e inattesa promessa contenuta in quel bacio. Anche se Mirceo riesce ad accettare Caspion come suo compagno predestinato, il sensuale vampiro deve ancora riuscire a convincere il demone che il loro legame sia per sempre. E ogni unione reale dei Daci de…