Passa ai contenuti principali

Gli scrittori più ricchi del 2015 sono inglesi e americani. E gli italiani?

Dove si trova un libro così?! [foto: fonte]
Ogni volta che si cerca di parlare di lettura si mettono le mani avanti. "Si legge poco, quasi niente".
Se osate mettere la domanda in mezzo a una tavolata di amici, potrete trovare quelli che se ne usciranno che sanno cosa sono i libri ma non sentono la necessità di stare nella stessa stanza con loro.
Le librerie in Italia chiudono e quando riaprono spesso lo fanno sotto il simbolo dei grandi marchi editoriali (e ben vengano, eh, purché ci siano luoghi per e con i libri).

In Italia nel 2013 il 43% degli italiani adulti dichiara di aver letto almeno un libro negli ultimi dodici mesi (nel 2014 la percentuale è scesa al 41%), mentre negli Stati Uniti nello stesso anno, lo ha fatto il 76% della popolazione. Paese che vai, lettori che trovi.

In questo quadro generale, mi è capitato di leggere la classifica degli scrittori più ricchi del 2015 secondo Forbes e, sì, c'è gente che con i libri ci campa e lo fa anche più che dignitosamente. Non a caso e forse in virtù di quel 76%, si tratta di scrittori e scrittrici di lingua inglese tradotti in tutto il mondo. 

La curiosità di sapere se esiste una classifica degli scrittori italiani più ricchi - più per conoscere la diffusione dei loro libri che il loro reddito, a dir la verità - mi ha portato a fare ricerche che, per il mio obiettivo, si sono rivelate infruttuose ma che mi hanno fatto scoprire i dati degli scrittori cinesi (ve ne parlerò in un altro post). A quanto pare, in Italia non amiamo le classifiche, diciamo così.

Se vi state chiedendo chi sono gli scrittori inglesi e americani più ricchi del 2015, eccovi la lista. Magari vi servirà anche per segnarvi i titoli dei loro libri.
  1. James Patterson, 89 milioni: noto soprattutto per i thriller della serie Alex Cross e Maximum Ride, ma negli ultimi anni ha pubblicato a quattro mani anche commedie romantiche (come "Domeniche da Tiffany" con Gabrielle Charbonnet, "Il nostro amore è per sempre" con Emily Haystond).
  2. John Green, 26 milioni: nonostante gli altri romanzi precedenti, secondo me si trova in classifica soprattutto grazie a "Colpa delle stelle" da cui è stato tratto anche un film nel 2014.
  3. Veronica Roth, 25 milioni: classe '88, vi dice niente la trilogia Divergent, Insurgent e Allegiant? Se la risposta è no, evidentemente non siete fan dei young adult fantascientifici distopici.
  4. Danielle Steel, 25 milioni: È una delle maggiori scrittrici di bestseller del mondo. È la seconda autrice donna per numero di copie in assoluto (dopo Agatha Christie), la quarta per numero di copie tra gli autori di bestseller del '900 e l'ottava tra gli scrittori più venduti di tutti i tempi. Ha venduto una cifra che varia, a seconda delle stime, dai 530 agli 800 milioni di copie, tradotti in 28 lingue e diffusi in più di 40 paesi*. Non devo aggiungere altro, credo, no?
  5. Jeff Kinney, 23 milioni: il suo "Diario di una schiappa" (e relativi seguiti) è stato tradotto in 45 lingue.
  6. Janet Evanovich, 21milioni: ha creato Stephanie Plum, la sexy cacciatrice di taglie. Il marito, i figli e il cognato lavorano per la Evanovich.Inc. Un bestsellerificio in piena regola.
  7. J.K. Rowling, 19 milioni: la mamma di Harry Potter, una delle donne più ricche del Regno Unito. Ora ritenta il colpo con lo pseudonimo di Robert Galbraith, ma manca il segno.
  8. Stephen King, 19 milioni: brividi, urla, incubi, insomma... Il re dell'horror del XX secolo.
  9. Nora Roberts, 18 milioni: all'attivo oltre 150 romanzi rosa, fa sognare i lettori in 35 lingue diverse.
  10. John Grisham, 14 milioni: dai suoi gialli giudiziari sono stati tratti film come Il socio e Conflitto d'interessi.
  11. Dan Brown, 13 milioni: ha fatto tremare la cultura cattolica con Il codice Da Vinci e Angeli e demoni.
  12. Suzanne Collins, 13 milioni: la trilogia di Hunger Games è stato un vero caso editoriale.
  13. Gillian Flynn, 13 milioni: nota soprattutto per il thriller "Amore bugiardo", da cui è stato tratto un film con Ben Affleck.
  14. Rick Riordan, 13 milioni: creatore di Percy Jackson, ha scritto numerosi libri anche per adulti, tutti inediti in Italia.
  15. E.L. James, 12 milioni: prima di lei, nessuno mai aveva accostato le parole "sesso" e "vaniglia" nella stessa frase.
  16. George R.R. Martin, 12 milioni: "Cronache del ghiaccio e del fuoco" sono il motivo per cui siete attaccati alla tv a vedere che fine fa John Snow, Daenerys Targaryen e Arya Stark. Sì, televisivamente il libro ha preso il nome di "Il Trono di Spade".

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Scrivere romance è un'arte, così come leggerlo. A parte alcune eccellenti eccezioni, è difficile leggere qualcosa che sia veramente nuovo, scritto in maniera originale e che non abbia nessun dettaglio fuori posto.
Per me Susan Elizabeth Phillips è l'eccezione che mette in pace la mia voglia di leggere romance. In ogni storia, i dettagli sono sempre ben studiati e nemmeno una virgola mi provoca quel brivido di fastidio che a volte mi danno certi libri che si pregiano di chiamarsi romance.
"Cosa ho fatto per amore" è l'ultimo arrivato in casa Leggereditore e va a colmare la mancanza che iniziavo a sentire di una nuova storia della scrittrice americana. Fermo restando che, anche così, rileggo a periodi alterni i vecchi libri [è una malattia, lo so].
Ma veniamo al puzzle perfetto costruito dalla SEP: la trama. Georgie York è stata la star bambina di una delle sit-com più amate d'America, tutti la adoravano, dagli sceneggiatori alla troupe, dai registi ai manovali…

Segnalazione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Cosa ho fatto per amore Susan Elizabeth Phillips Leggereditore dal 31 agosto in ebook e cartaceo
Due esistenze coincidono in una sola vita. Due passati ritornano in un solo presente.
Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l’ha appena lasciata... Un bel danno d’immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi …