Passa ai contenuti principali

Quattro amiche e una notte d'estate di Sofia Laguardia


Se non avete delle amiche stronze, probabilmente non avete mai avuto amiche.

Non c'è bisogno che scomodiamo la vera amicizia, quella per tutta la vita, basta che prendiamo in considerazione le persone con cui passiamo il tempo e con cui, a volte abbiamo poco o nulla in comune. Fatto?

Non ditemi che, nella rassegna, non vi sia venuta in mente almeno una persona che vi fa saltare i nervi col suo carattere acido, le risposte pungenti e l'atteggiamento arrogante. 
Non fate finta di niente, tanto non voglio sapere i nomi e cognomi. Basta che mi dite che capite a cosa mi riferisco.
Ecco, ci siamo capiti.

Sofia Laguardia, nel suo ebook "Quattro amiche e una notte d'estate" [Rizzoli YouFeel] dal mood ironico, dimostra di sapere perfettamente quello di cui sto parlando perché descrive il rapporto al limite della lite tra quattro amiche, Marta, Veronica, Maria Carla e Simona.
Ognuna ha un carattere con sfumature irritanti, tutte sono provviste di lingue veloci e appuntite, ognuna di loro ha qualcosa da ridire su una delle altre (a volte anche su più di una), eppure... sono amiche. Messa così, viene da chiedersi che senso abbia.
E forse un senso non ce l'ha ma l'amicizia - come l'amore - non sottostà a regole e dettami.
Marta lavora in una libreria e ha un fidanzato a distanza, geograficamente ed emotivamente. Maria Carla è traduttrice ed è sempre innamorata di qualche artistoide. Simona è avvocato e ha una relazione col suo capo (sposato). Veronica è la più razionale, la più tranquilla e posata delle quattro, eppure è anche molto più di quello che le amiche immaginano.
Per diversi motivi, si innescano diverse discussioni che portano a galla le differenze di carattere e di vita delle ragazze. Sembra tutto perso quando ognuna si chiude nella convinzione di avere tutte le ragioni del mondo per avercela con le altre. Ma l'amicizia non ascolta ragioni. E così, in un colpo di testa Marta, Veronica e Maria Carla corrono a Parigi per salvare Simona. E poco importa che vogliano salvarla da se stessa: è il gesto che conta e sortisce l'effetto di colpo di spugna su tutte le divergenze.

"Quattro amiche e una notte d'estate" racconta una storia leggera ma non con leggerezza, dando il peso che merita un sentimento controverso come l'amicizia tra donne.
E mentre leggete, se vi viene quel sorriso un po' sbieco di chi sa benissimo cosa si prova a trovarsi in certe situazioni, concedete all'autrice il plauso di aver scritto quello che capita a molte donne.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Scrivere romance è un'arte, così come leggerlo. A parte alcune eccellenti eccezioni, è difficile leggere qualcosa che sia veramente nuovo, scritto in maniera originale e che non abbia nessun dettaglio fuori posto.
Per me Susan Elizabeth Phillips è l'eccezione che mette in pace la mia voglia di leggere romance. In ogni storia, i dettagli sono sempre ben studiati e nemmeno una virgola mi provoca quel brivido di fastidio che a volte mi danno certi libri che si pregiano di chiamarsi romance.
"Cosa ho fatto per amore" è l'ultimo arrivato in casa Leggereditore e va a colmare la mancanza che iniziavo a sentire di una nuova storia della scrittrice americana. Fermo restando che, anche così, rileggo a periodi alterni i vecchi libri [è una malattia, lo so].
Ma veniamo al puzzle perfetto costruito dalla SEP: la trama. Georgie York è stata la star bambina di una delle sit-com più amate d'America, tutti la adoravano, dagli sceneggiatori alla troupe, dai registi ai manovali…

Segnalazione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Cosa ho fatto per amore Susan Elizabeth Phillips Leggereditore dal 31 agosto in ebook e cartaceo
Due esistenze coincidono in una sola vita. Due passati ritornano in un solo presente.
Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l’ha appena lasciata... Un bel danno d’immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi …