Passa ai contenuti principali

Quattro amiche e una notte d'estate di Sofia Laguardia


Se non avete delle amiche stronze, probabilmente non avete mai avuto amiche.

Non c'è bisogno che scomodiamo la vera amicizia, quella per tutta la vita, basta che prendiamo in considerazione le persone con cui passiamo il tempo e con cui, a volte abbiamo poco o nulla in comune. Fatto?

Non ditemi che, nella rassegna, non vi sia venuta in mente almeno una persona che vi fa saltare i nervi col suo carattere acido, le risposte pungenti e l'atteggiamento arrogante. 
Non fate finta di niente, tanto non voglio sapere i nomi e cognomi. Basta che mi dite che capite a cosa mi riferisco.
Ecco, ci siamo capiti.

Sofia Laguardia, nel suo ebook "Quattro amiche e una notte d'estate" [Rizzoli YouFeel] dal mood ironico, dimostra di sapere perfettamente quello di cui sto parlando perché descrive il rapporto al limite della lite tra quattro amiche, Marta, Veronica, Maria Carla e Simona.
Ognuna ha un carattere con sfumature irritanti, tutte sono provviste di lingue veloci e appuntite, ognuna di loro ha qualcosa da ridire su una delle altre (a volte anche su più di una), eppure... sono amiche. Messa così, viene da chiedersi che senso abbia.
E forse un senso non ce l'ha ma l'amicizia - come l'amore - non sottostà a regole e dettami.
Marta lavora in una libreria e ha un fidanzato a distanza, geograficamente ed emotivamente. Maria Carla è traduttrice ed è sempre innamorata di qualche artistoide. Simona è avvocato e ha una relazione col suo capo (sposato). Veronica è la più razionale, la più tranquilla e posata delle quattro, eppure è anche molto più di quello che le amiche immaginano.
Per diversi motivi, si innescano diverse discussioni che portano a galla le differenze di carattere e di vita delle ragazze. Sembra tutto perso quando ognuna si chiude nella convinzione di avere tutte le ragioni del mondo per avercela con le altre. Ma l'amicizia non ascolta ragioni. E così, in un colpo di testa Marta, Veronica e Maria Carla corrono a Parigi per salvare Simona. E poco importa che vogliano salvarla da se stessa: è il gesto che conta e sortisce l'effetto di colpo di spugna su tutte le divergenze.

"Quattro amiche e una notte d'estate" racconta una storia leggera ma non con leggerezza, dando il peso che merita un sentimento controverso come l'amicizia tra donne.
E mentre leggete, se vi viene quel sorriso un po' sbieco di chi sa benissimo cosa si prova a trovarsi in certe situazioni, concedete all'autrice il plauso di aver scritto quello che capita a molte donne.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Bambini e social: perché non ci sarà la foto di mia figlia online

Alla fine di maggio è nata mia figlia.
Già durante la gravidanza, io e mio marito abbiamo deciso che la foto di nostra figlia non sarebbe comparsa online.
Del resto, per mia scelta non abbiamo pubblicato nemmeno le foto del mio pancione e non perché ci fosse qualcosa di particolare o perché mi nascondessi da chissà chi. Dal vivo mi hanno visto tutti quelli che mi volevano vedere... e, con una rotondità del genere, non era facile non vedermi, vi posso assicurare!

Fin dal primo giorno, parenti, amici, colleghi o anche solo conoscenti, ci hanno chiesto di inviargli le foto della nostra bambina sui vari social, non avendo trovato niente sui nostri profili.
Vivendo all'estero, in effetti, chat e messaggi sono il mezzo di comunicazione più efficace e veloce, ma in questo momento social in cui Instagram e Facebook sono sovraccarichi di foto di bimbi condivise spesso senza alcuna restrizione, noi abbiamo deciso che il volto di nostra figlia non dovesse andare in giro senza che noi potess…

Segnalazione: La seduzione dell'ombra di Kresley Cole

La seduzione dell'ombra Kresley Cole Leggereditore ebook dal 13 luglio, cartaceo dal 27 luglio
Trama
Il principe Mirceo Daciano e il suo nuovo amico Caspion, cacciatore di taglie, battono le strade di Dacia, ubriachi e alla ricerca dei piaceri della carne. Ma quella che avrebbe dovuto essere una nottata come le altre cambierà per sempre le loro vite. Dopo aver trascinato a letto uno stuolo di ninfe, da queste provocati, il demone e il vampiro si baciano, e una volta interrotto il bacio si sentono scossi, spaventati dall’improvvisa chimica esplosa tra loro. Molteplici e variabili ostacoli, però, che vanno da una condanna a morte all’esilio in dimensione ormai devastata dalla guerra, minacciano di distruggerli e di annullare la vulnerabile e inattesa promessa contenuta in quel bacio. Anche se Mirceo riesce ad accettare Caspion come suo compagno predestinato, il sensuale vampiro deve ancora riuscire a convincere il demone che il loro legame sia per sempre. E ogni unione reale dei Daci de…