Passa ai contenuti principali

Cronache del Vicolo, una passeggiata d'autore con Scrittura & Scritture

Le scale del Petraio. Napoli che, dall'alto al basso, non smette di essere se stessa. [foto: fonte]
Se un libro parla di una città ed è scritto bene, inevitabilmente mi viene voglia di andarci.
Mi è capitato con Londra, Parigi, New York, Barcellona, Macondo... Insomma, mi accade spesso.
Pensate un po' a un libro ambientato a Napoli! 
Per me significa tornare a casa.

Sabato 9 maggio la casa editrice Scrittura & Scritture darà vita alle passeggiate d'autore in giro per Napoli per vivere insieme ai lettori il luogo dove è stato ambientato il libro di Domenico Infante "Cronache del vicolo".
Si parte alle 10.30 dal Vomero, funicolare via Morghen, e poi, attraverso la discesa per le scale del Petraio con alcune soste con spunti artistici e storici, si arriverà fino a via Chiaia.
Da lì, uscendo dal vicolo, ci si immetterà nella via dello shopping napoletano per eccellenza, dove ci sarà la sosta per il caffè, comodamente seduti al bar insieme a Domenico Infante che parlerà del libro con curiosità e dettagli.
La passeggiata durerà circa due ore e costa 10 euro, comprensiva di libro e caffè.
Per prenotare (se ci sono ancora posti...!) e ulteriori informazioni, consultate l'evento Facebook o il sito di Econote che si occupa dell'iniziativa.

Io non posso fare altro che stare lì col cuore e pregare il santo protettore dei lettori appassionati (a proposito, qual è?) affinché ci siano ancora altre passeggiate d'autore e che per miracolo coincidano con un mio prossimo ritorno a Napoli.

Commenti

  1. Dovrebbe essere San Sebastiano cara Ramona il santo protettore..
    Che bella e colorata questa nostra Napoli...grazie e un bacio!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Anteprima: True Love di Silvia Ami

True Love Silvia Ami Emma Books In ebook dal 23 maggio

Cosa faresti se un’innocua messinscena facesse vacillare le tue certezze e il tuo cuore ammaccato tornasse a battere con vigore?
Sarah Farrell considera la sua vita perfetta così com’è. Tra il lavoro di art director che la porta a viaggiare spesso tra Londra e Milano, un gruppetto di amici fidati e qualche piacevole incontro occasionale, quello di cui non ha certo bisogno è un marito e una famiglia di cui occuparsi. Peccato che i suoi genitori non siano dello stesso parere e abbiano iniziato a tormentarla con la richiesta di mettere la testa a posto una volta per tutte. Quando Emma, la sua migliore amica, le chiede aiuto per trovare una sistemazione a un collega in viaggio di lavoro nella capitale britannica, ecco che la soluzione ai suoi problemi sembra capitarle tra le mani come manna del cielo. Lorenzo Borghi è un avvocato schivo e controllato e in un primo momento si rifiuta di prendere parte alla sciarada orchestrata da Sarah. …

Recensione: Ma Cupido ha i tacchi a spillo? di Viviana Giorgi

Chi l'ha detto che Cupido è un angioletto biondo e paffuto che scocca frecce a più non posso, colpendo ignari cuori solitari? Nella vita di tutti i giorni, l'amore può colpirci in qualsiasi momento, con qualsiasi mezzo, anche tramite dei puntuti e pericolosissimi tacchi a spillo indossati da una specie di valchiria sorridente. Succede così a Claudia, la protagonista di "Ma Cupido ha i tacchi a spillo?" [Emma Books], ultimo lavoro letterario di Viviana Giorgi che, dopo i romance storici, si conferma maestra anche nel romanzo rosa contemporaneo.
Claudia viaggia in metropolitana quando, a causa di una brusca frenata, una gigantessa le piomba sull'alluce con i suoi vertiginosi tacchi a spillo. Verrà fuori che la donna è un'infermiera dell'Est e non esiterà a prendersi cura di lei portandola di peso al pronto soccorso dell'ospedale dove lavora. Che sia un caso o che sia tutto premeditato dalla diabolica (e simpaticissima) Stilettova - come l'ha sopran…