Passa ai contenuti principali

Segnalazione di un libro: cos'è e come si usa (su questo blog)

[foto: fonte]
Che cos'è una segnalazione?
Se questo blog fosse la vetrina di un negozio, la segnalazione sarebbe l'oggetto messo al centro, in alto su un piedistallo con un faretto puntato sopra per un periodo di tempo prestabilito. Il vantaggio della rete è che la segnalazione resta lì, fin quando il blog esisterà o la rete stessa esisterà.

Quali libri saranno segnalati?
Ogni settimana cercherò di proporvi la segnalazione di un libro che leggerò o che semplicemente mi sembra interessante alla lettura della trama. Ci saranno libri self - perché io credo negli esordienti che si ingegnano per realizzare i propri sogni! - ma forse anche qualcuno pubblicato da qualche casa editrice particolare o particolarmente normale. Saranno segnalati i libri che in qualche modo mi piacciono, anche solo dalla trama, indipendentemente dal fatto che li abbiano proposti gli autori o che li abbia trovati io. Il fatto che un autore proponga il suo libro, non mi obbliga a pubblicare la segnalazione in ogni caso: se non mi piace, non va sul blog [N.B. per gli autori: evitate lo stalkeraggio! (parte I)]. Essendo un "servizio" totalmente GRATUITO, lasciatemi almeno la libertà e il piacere di credere in un libro, anche solo per un'infatuazione a prima vista.

Come è fatta una segnalazione?
La segnalazione sarà composta dalla trama del libro e, se l'autore è disponibile, da una dichiarazione in merito. Nella segnalazione NON ci saranno giudizi personali, quelli sono riservati alle recensioni, che sono un'altra cosa.

La segnalazione di un libro non sarà sempre il preludio alla recensione.

[N.B. 2 per gli autori: evitate lo stalkeraggio (parte II) per avere la recensione. Può essere che abbia segnalato il libro, perché mi aveva incuriosito, poi lo abbia letto e non mi sia piaciuto. Quindi, a volte è meglio solo una segnalazione che una stroncatura, o no?].

Commenti

  1. Io preferisco non fare segnalazioni, perché - anche se molti libri mi incuriosiscono e potrebbe valere la pena di leggerli - la delusione potrebbe essere dietro l'angolo...

    RispondiElimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: Non basta dirmi ti amo di Daniela Volonté

Non basta dirmi ti amo Daniela Volonté Newton Compton Editori dal 9 novembre in libreria

Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha…

Anteprima: Buona vita a tutti di J.K. Rowling

Buona vita a tutti. I benefici del fallimento e l'importanza dell'immaginazione J.K. Rowling Salani dal 20 novembre in libreria e in tutti gli store online
Quando J.K. Rowling è stata invitata a tenere il discorso per la cerimonia di laurea di Harvard, ha deciso di parlare di due temi che le stanno molto a cuore: i benefici del fallimento e l’importanza dell’immaginazione. Avere il coraggio di fallire, ha detto, è fondamentale per una buona vita, proprio come ogni altro traguardo considerato di successo. Immaginare se stessi al posto degli altri, soprattutto dei meno fortunati, è una capacità unica dell’essere umano e va coltivata a ogni costo. Raccontando la propria esperienza e ponendo domande provocatorie, J.K. Rowling spiega cosa significa per lei vivere una ‘buona vita’. Un piccolo libro pieno di saggezza, umanità e senso dell’umorismo, ricco di ispirazione per chiunque si trovi a un punto di svolta della sua esistenza. Per imparare a osare e ad aprirsi alle opportunità del…