Passa ai contenuti principali

5 cose indispensabili per scegliere un buon libro

Quando apro un buon libro, mi sembra che sprigioni una magia... A voi non capita mai?

Un buon libro è come il buon vino, secondo me: deve lasciarti qualcosa di leggero nel cuore e nella testa. 
I gusti sono soggettivi: vi capiterà di assaggiare un vino rinomato, di un'ottima annata e di una cantina blasonata e... vi si accartoccerà la faccia nel mandare giù il primo sorso, tanto che non riuscirete ad andare oltre quello. Mentre poi, magari, un vinello senza pretese vi conquisterà il palato. Sono gusti e i gusti, sebbene siano opinabili, sono personali e uno ci si affeziona.
Allo stesso modo, potrebbe capitarvi di leggere un libro da tutti ritenuto "un buon libro", se non addirittura "un libro imperdibile", che significa più o meno "non iniziare proprio questa conversazione se non lo hai letto". Ebbene, potrebbe capitarvi che non riusciate ad andare oltre le prime pagine.

Allora, cosa rende un libro un buon libro?
Come si fa a scegliere?
Ecco 5 cose per me indispensabili per scegliere quello che potrebbe essere il vostro buon libro, quello che consigliereste a tutti con la consapevolezza che potrebbero anche odiarlo.

  1. una copertina bellissima o bruttissima, attinente alla trama o che non c'entri completamente niente;
  2. una trama che ci coinvolga, tanto che non riusciamo a staccarci, che parli un po' di noi ma che sia anche diverso da noi;
  3. personaggi belli come persone che vorremmo incontrare e tenere con noi, come amici, per parlarci;
  4. deve avere sentimenti forti e leggeri, allo stesso tempo, affinché risuonino dentro di noi e ci portino in alto;
  5. deve avere qualcosa che ci fa pensare a lui anche tanto tempo dopo averlo letto, e ci spinge a rileggerlo, una, due o infinite volte.

Commenti

  1. E' verissimo! Io di solito vengo colpita dalla copertina e dalla trama, ma quando, finito il libro, continuo a pensare ai personaggi e a tutta la storia... beh, quello è un buon libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco! quando succede di ripensare alla storia e ai personaggi... è IL libro! ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: L'impazienza di Penolope di Giovanna Di Verniere

L'impazienza di Penelope Giovanna Di Verniere Bookabook

«Ci sono persone che ti camminano accanto per anni e a malapena conosci la loro storia. Ci accontentiamo di ombre, non di persone, pur di non restare soli. Poi, un giorno, uno sconosciuto ti stringe la mano e improvvisamente ti sembra di essere stata risucchiata dai suoi occhi. Come se lui ti avesse percepito davvero, come se una semplice stretta di mano avesse potuto sfiorare la tua anima».
Intollerante all’amore: così si è sempre definita Virginia, trent’anni, stilista in carriera con un importante progetto a New York all’orizzonte. Da quando ha lasciato il suo paese d’origine e il suo primo amore per trasferirsi a Milano non si è più innamorata, non è più stata capace di lasciarsi andare, di affidarsi completamente a qualcun altro... Finché una sera a teatro rivede Riccardo Russo, attore di successo incontrato anni prima a Parigi e mai dimenticato. Nonostante lui sia felicemente sposato i due cominciano a vedersi, e presto l…

Segnalazione: Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth di M.C. Beaton

Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth M.C. Beaton Astoria Edizioni dal 8 febbraio in libreria e negli store online
Hamish sta per affrontare la prospettiva di trascorrere in solitudine le feste natalizie, quando viene invitato dalla bella Jane Wetherby, che gestisce un centro benessere, a passare da lei il Natale. In cambio deve capire chi, fra i clienti e gli abitanti dell’isola, trama di ucciderla. La lista dei sospetti è lunga: tutte le persone presenti sull’isola di Eileencraig nutrono rancore verso Jane, e tra loro la sgradevole Heather Todd, che si fa vanto di essere un’insopportabile snob. Un giorno, però, è proprio Heather, e non Jane, a venire assassinata. Per Hamish si prospetta un Natale molto più noir che bianco…

Il poliziotto Hamish Macbeth ha una trentina d’anni, è alto, magro, ha occhi nocciola e lunghe ciglia, e una grande zazzera di capelli rossi. Le relazioni sentimentali non sono il suo forte, anche se le donne lo attraggono sempre, in particolare Priscilla, fig…