Passa ai contenuti principali

Le regole degli amori imperfetti di Mara Roberti


La perfezione non esiste.
Lo abbiamo detto e ce lo siamo sentito dire migliaia di volte di fronte a qualcosa che non è esattamente così come dovrebbe essere.
Ma l'amore? Quello come dovrebbe essere?
Non ci sono regole e quelle che inventiamo noi sono ritagliate attorno al nostro gusto, alle nostre caratteristiche, insomma corrispondono al nostro amore e a quello di nessun altro.

Elisa, la protagonista di "Le regole degli amori imperfetti" di Mara Roberti [Emma Books], ha imparato che anche il tè è così, ogni qualità ha le sue caratteristiche, la sua personalità che si adatta a quella di una persona particolare e non a tutti. Un po' come l'amore.

Elisa è cresciuta con la mamma, che lavorava in una sala da tè, e con la zia che fa torte, due personalità totalmente opposte che, ognuna a suo modo, le insegnano qualcosa sull'amore. La mamma, però, le insegna anche tutto quello che sa sul tè, sul rituale della preparazione e sulla precisa scelta della qualità di tè per ogni persona e per ogni momento della vita.
Quando incontra Daniele, Elisa crede di poter applicare le regole del tè anche all'amore, ma non è così. Un viaggio in Umbria, a Roccamori, "il borgo più romantico d'Italia", le farà scoprire molte cose che ignorava sul suo passato e su quello della sua famiglia, ma, soprattutto, le darà la forza per affrontare il futuro senza nessuna delle regole che lei credeva giuste.

Questo è il secondo libro di Mara Roberti che leggo - dopo "Le scarpe son desideri" - e ha confermato la mia assoluta passione per il modo in cui questa scrittrice italiana parla di sentimenti e, a parer mio, di vita. Che in fondo per me le due cose sono assolutamente inscindibili.
Così come mi è successo la volta precedente, fin dalle prime pagine sono stata avvolta dalle parole come in un caldo scialle da cui mi è risultato difficile staccarmi.
La storia di Elisa, la vita di sua madre, il rituale del tè, ma anche gli scorci del borgo umbro assumono le tinte calde di un acquerello, preciso e sfumato allo stesso tempo e, vi posso assicurare, vi sembrerà di avere ogni cosa davanti agli occhi mentre leggete.
Il protagonista maschile - se di protagonista si può parlare, dal momento che le voci più forti e più belle, in questo libro, sono quelle delle donne - Daniele, è un eroe di tutti i giorni, con la sicurezza e la forza dei sentimenti semplici e duraturi. Un tipo a cui vi consiglio di prestare molta attenzione mentre leggete!

Dopo aver letto l'altro libro, in "Le regole degli amori imperfetti" posso dire di ravvisare uno "stile Roberti": profondità di sentimenti, storie complicate e semplici allo stesso tempo, personaggi affascinanti e ben descritti, la forza della vita, il tutto espresso da una scrittura fluida e calda, che avvolge e consola.
Un po' come il tè, ora che ci penso.

***è inutile che vi avverta che lo stile Roberti dà dipendenza e io non vedo l'ora di poter leggere presto un altro bellissimo lavoro di questa autrice!***



P.S.: Collegato a questo libro, è uscito l'ebook "Le regole del tè e degli amori imperfetti" scaricabile gratuitamente.

Commenti

  1. Grazie, per quello che scrivi sul protagonista e sulle voci femminili, per le bellissime parole sul libro e per averci raggiunti (non potevi mancare!), nel giardino delle camelie! Roccamori diventa un posto sempre più bello, grazie a tutti i suoi cittadini onorari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedevo l'ora di essere con voi! Insieme a tutti i personaggi, mi sono sentita a casa e avrei davvero voluto un giardino di camelie in cui incontrarli tutti. Roccamori è un posto che davvero merita un tour!

      Elimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Anteprima: Come belve feroci di Giuse Alemanno

Come belve feroci Giuse Alemanno Las Vegas edizioni In libreria dal 25 ottobre
Oppido Messapico, nella Puglia più profonda  Costantino Ròchira e i suoi scagnozzi hanno deciso di massacrare la famiglia Sarmenta. C’entrano questioni economiche, e c’entra la ’ndrangheta.  Ma il piano riesce solo a metà. Per una fortunata coincidenza riesce a salvarsi il figlio dei Sarmenta, Massimo detto Mattanza, un ragazzo problematico e ferocissimo, e così pure la fanno franca i suoi zii e suo cugino Santo.  Tutti insieme lasciano il paese a bordo di una Fiat Regata, ma non prima di aver ritirato tutti i soldi di famiglia e di aver inscenato la propria sparizione. Il lungo viaggio li porta in Val Camonica  dove vengono accolti da un vecchio amico e compaesano, Giovanni Argento, e dove Santo e Mattanza cominciano a progettare la loro vendetta
“Come belve feroci” è un romanzo crudo, dalle venature hard-core, che non risparmia niente e nessuno, che somiglia a un film di Tarantino raccontato però dalla penn…

Novità: 101 film per ragazze e ragazzi eccezionali Federica Lippi e Sebastiano Barcaroli

101 film per ragazze e ragazzi eccezionali Federica Lippi e Sebastiano Barcaroli Newton Compton Editori In libreria dal 18 ottobre

Tutto il cinema per crescere alla grande!
Che film guardiamo stasera?
Dai classici senza tempo ai capolavori dell’animazione, dalle pellicole che hanno segnato un’epoca fino ai più recenti blockbuster: 101 grandi film scelti, raccontati e illustrati, perfetti da vedere in famiglia, da soli o con gli amici. Il cinema è la porta spalancata sulla meraviglia, dove possiamo scoprire nuovi mondi, vivere emozionanti avventure e conoscere eroine ed eroi da portare per sempre nel cuore. È il luogo speciale in cui crescere alla grande o ritrovare la nostra infanzia. 101 brillanti recensioni piene di curiosità, 101 illustrazioni realizzate da 24 celebri artisti, un libro unico per ragazze e ragazzi eccezionali! Preparate il pop-corn e mettetevi comodi... lo spettacolo ha inizio!
Harry Potter e la pietra filosofale - Hunger Games - Wonder - Mary Poppins - Il signore degl…