Passa ai contenuti principali

Parlami di te di Monique Scisci


Parlami di te è la domanda più complicata che possiate fronteggiare, in un colloquio di lavoro come in un appuntamento. 
È la cosa più complicata e più semplice, allo stesso tempo, perché, secondo me, bisogna decidersi a lasciarsi andare, se veramente si vuole parlare di sé, e poi, da quel momento, tutto è semplice. O almeno, dovrebbe esserlo.

Sofia Leone, la protagonista di "Parlami di te" di Monique Scisci (Rizzoli YouFeel) è una scrittrice che, da qualche tempo, ha paura di scrivere. O, forse, Sofia ha solo paura di vivere.
Ha spento il computer e ha messo a tacere la propria voce di autore, decidendo di non comunicare più con il mondo dell'editoria. La scrittura era la sua vita, il modo in cui affermava il suo essere nel mondo e, rifiutandosi di scrivere, Sofia si nega al mondo.
Christophe Martin, invece, scrive ma non vuole essere uno scrittore. Ha cose da dire e usa la scrittura per dirle, riuscendo a colpire i lettori del suo racconto in lizza per un concorso online.
Sofia legge il testo quasi per caso e ne resta così affascinata da avviare una ricerca dettagliata sull'autore, fino a mettersi in contatto diretto con lui.
Quando le loro strade si incrociano e iniziano a scriversi messaggi e chat inarrestabili, qualcosa cambia in entrambi.
Nella mente di Sofia inizia a formarsi un pensiero che non avrebbe mai immaginato potesse sfiorarla ancora: tornare a scrivere. Immediatamente segue la consapevolezza di poterlo fare solo se Chris sarà al suo fianco.

Monique Scisci costruisce una storia da cui non sono riuscita a staccarmi, perché pregna di tanti di quei piccoli dettagli che rendono un libro impossibile da abbandonare.
Ho trovato molto interessanti i brani in cui si parla della scrittura - di Sofia, ma anche in generale - e dei meccanismi del mondo editoriale.
Il sentimento che pervade tutta la storia tra Sofia e Chris non è banale e il finale - benché siamo catturati completamente nel Mood Romantico di YouFeel - non è scontato come ci si potrebbe aspettare.

Come mi succede sempre quando mi affeziono alle voci di alcuni personaggi, alla fine avrei voluto saperne ancora, avrei voluto guardare oltre la dissolvenza che apre infinite prospettive.

***nei libri come nella vita***

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Bambini e social: perché non ci sarà la foto di mia figlia online

Alla fine di maggio è nata mia figlia.
Già durante la gravidanza, io e mio marito abbiamo deciso che la foto di nostra figlia non sarebbe comparsa online.
Del resto, per mia scelta non abbiamo pubblicato nemmeno le foto del mio pancione e non perché ci fosse qualcosa di particolare o perché mi nascondessi da chissà chi. Dal vivo mi hanno visto tutti quelli che mi volevano vedere... e, con una rotondità del genere, non era facile non vedermi, vi posso assicurare!

Fin dal primo giorno, parenti, amici, colleghi o anche solo conoscenti, ci hanno chiesto di inviargli le foto della nostra bambina sui vari social, non avendo trovato niente sui nostri profili.
Vivendo all'estero, in effetti, chat e messaggi sono il mezzo di comunicazione più efficace e veloce, ma in questo momento social in cui Instagram e Facebook sono sovraccarichi di foto di bimbi condivise spesso senza alcuna restrizione, noi abbiamo deciso che il volto di nostra figlia non dovesse andare in giro senza che noi potess…

Segnalazione: La seduzione dell'ombra di Kresley Cole

La seduzione dell'ombra Kresley Cole Leggereditore ebook dal 13 luglio, cartaceo dal 27 luglio
Trama
Il principe Mirceo Daciano e il suo nuovo amico Caspion, cacciatore di taglie, battono le strade di Dacia, ubriachi e alla ricerca dei piaceri della carne. Ma quella che avrebbe dovuto essere una nottata come le altre cambierà per sempre le loro vite. Dopo aver trascinato a letto uno stuolo di ninfe, da queste provocati, il demone e il vampiro si baciano, e una volta interrotto il bacio si sentono scossi, spaventati dall’improvvisa chimica esplosa tra loro. Molteplici e variabili ostacoli, però, che vanno da una condanna a morte all’esilio in dimensione ormai devastata dalla guerra, minacciano di distruggerli e di annullare la vulnerabile e inattesa promessa contenuta in quel bacio. Anche se Mirceo riesce ad accettare Caspion come suo compagno predestinato, il sensuale vampiro deve ancora riuscire a convincere il demone che il loro legame sia per sempre. E ogni unione reale dei Daci de…