Passa ai contenuti principali

Con un poco di zucchero di Chiara Parenti


Ci sono momenti in cui si ha voglia di coccole, indipendentemente dal fatto che la vita sia meravigliosa.
"Con un poco di zucchero" di Chiara Parenti (YouFeel) è una coccola che dovete concedervi perché al cuore fa bene, e ve ne accorgerete.

A poche cose riesco a resistere, e tra queste sicuramente non c'è Mary Poppins. Sarà che è uno dei film che vedevo sempre da bambina, sarà che ambientato nella fuligginosa Londra, o sarà semplicemente che le sue canzoni sono irresistibili, ma io ogni volta mi ritrovo a sorridere senza sapere bene perché.
Con Tata Katie, la protagonista del romance di Chiara Parenti, succede la stessa cosa: una nuvoletta rosa - o anche bianca, se vi piace di più - vi avvolgerà e, tutto ad un tratto, quello che vi preoccupava, vi metteva di cattivo umore, vi faceva odiare il mondo... puff! sparirà.

Ma non aspettatevi una storiella simil-favoletta zuccherosa e melensa! Eh no!
Fedele al mood ironico in cui questo ebook è inserito, vi posso assicurare che ci sono stati momenti in cui non sono riuscita a trattenere le risate.
"Con un poco di zucchero" è scritto in prima persona dal punto di vista del protagonista maschile, Matteo "Teo" Gallo, uno scrittore in crisi che è senza casa, senza lavoro, senza fidanzata e... senza libro! Non solo cammina con una nuvoletta nera sulla testa, ma si diverte a sguazzare nel disordine più assoluto - nella sua testa e nella sua stanza - con l'autostima che cade sempre più in basso.
Quando Tata Katie compare nella casa di sua sorella Beatrice che lo ospita, per occuparsi dei due nipotini - di cui lui dimentica spesso il nome -, lo scontro è inevitabile.
Del resto, come potrebbe andare d'accordo il brontolone e fumantino Matteo con la solare, dolce, caramellosa e zuccherosa Katie?
Non c'è niente della tata che non lo irriti e lo renda ancora più cupo, mentre gli enormi occhi verdi di lei si illuminano ogni volta che si posano su di lui.

L'ironia della scrittura di Chiara Parenti torna dopo il successo di "Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)", edito sempre da YouFeel, e non potrebbe essere un ritorno più gradito.

"Con un poco di zucchero", oltre ad essere il titolo del libro, è anche un consiglio che mi sento di dare. Un consiglio di lettura, certo, per cancellare qualche pensiero un po' amaro. Ma anche, e soprattutto, un consiglio di vita - se permettete - per quando i giorni in cui un sorriso come quello di Tata Katie è l'unica cosa che ci può salvare dal grigiore che sembra imprigionarci.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Bambini e social: perché non ci sarà la foto di mia figlia online

Alla fine di maggio è nata mia figlia.
Già durante la gravidanza, io e mio marito abbiamo deciso che la foto di nostra figlia non sarebbe comparsa online.
Del resto, per mia scelta non abbiamo pubblicato nemmeno le foto del mio pancione e non perché ci fosse qualcosa di particolare o perché mi nascondessi da chissà chi. Dal vivo mi hanno visto tutti quelli che mi volevano vedere... e, con una rotondità del genere, non era facile non vedermi, vi posso assicurare!

Fin dal primo giorno, parenti, amici, colleghi o anche solo conoscenti, ci hanno chiesto di inviargli le foto della nostra bambina sui vari social, non avendo trovato niente sui nostri profili.
Vivendo all'estero, in effetti, chat e messaggi sono il mezzo di comunicazione più efficace e veloce, ma in questo momento social in cui Instagram e Facebook sono sovraccarichi di foto di bimbi condivise spesso senza alcuna restrizione, noi abbiamo deciso che il volto di nostra figlia non dovesse andare in giro senza che noi potess…

Segnalazione: La seduzione dell'ombra di Kresley Cole

La seduzione dell'ombra Kresley Cole Leggereditore ebook dal 13 luglio, cartaceo dal 27 luglio
Trama
Il principe Mirceo Daciano e il suo nuovo amico Caspion, cacciatore di taglie, battono le strade di Dacia, ubriachi e alla ricerca dei piaceri della carne. Ma quella che avrebbe dovuto essere una nottata come le altre cambierà per sempre le loro vite. Dopo aver trascinato a letto uno stuolo di ninfe, da queste provocati, il demone e il vampiro si baciano, e una volta interrotto il bacio si sentono scossi, spaventati dall’improvvisa chimica esplosa tra loro. Molteplici e variabili ostacoli, però, che vanno da una condanna a morte all’esilio in dimensione ormai devastata dalla guerra, minacciano di distruggerli e di annullare la vulnerabile e inattesa promessa contenuta in quel bacio. Anche se Mirceo riesce ad accettare Caspion come suo compagno predestinato, il sensuale vampiro deve ancora riuscire a convincere il demone che il loro legame sia per sempre. E ogni unione reale dei Daci de…