Passa ai contenuti principali

Aspettami tra i fiori del caffè di Silvia Di Natale

Aspettami tra i fiori del caffè di Silvia Di Natale

È successo così con "Aspettami tra i fiori del caffè" di Silvia Di Natale [Piemme].
Lo sentivo aleggiare un po' dappertutto e così ho ceduto.

Il libro è un diario del viaggio di Elena a Taramà (località inventata che ricorda Tamarà), in Colombia, per far sposare l'Oro Puro - il caffè della torrefazione italiana di famiglia - con l'Oro di Taramà, il prodotto caffeario colombiano rappresentato da Fernando, il presidente della cooperativa dei cafeteros ospiti ad una fiera del settore in Italia.
Elena, dal primo sguardo, sa che Fernando, oltre al caffè, in Colombia, le farà conoscere una realtà ben più profonda e indimenticabile di un contratto di collaborazione.

Il diario inizia con la premessa che si tratterà della narrazione dei sette giorni trascorsi sulle Ande, ma a leggerli, sembrano molti di più.
Ben presto, infatti, la scrittura della Di Natale si discosta dal caffè e dei fiori del caffè non si parla se non in una canzone che i cafeteros cantano una serata di festa in piazza.
La narrazione prende i toni di una ricerca storica di cui la protagonista dice di essere esperta - e quasi sicuramente anche la Di Natale - che affonda le radici fino alla fondazione della città nel diciassettesimo secolo per poi allungarsi al nostro, di secolo, quello degli ismi e dell'ismo più spaventoso e violento che l'umanità abbia potuto concepire: il nazismo.

La scrittura procede senza scossoni e, anche nei passaggi che, nelle intenzioni, dovrebbero contenere il maggiore pathos, non sono riuscita ad emozionarmi.
La descrizione dei luoghi ha la meglio sulla descrizione dei personaggi e, forse per questo - da romanticona quale sono -, non sono riuscita ad affezionarmi né ad Elena né a Fernando e, di conseguenza, non sono riuscita a "sentire" il loro innamoramento, se non come qualcosa di estraneo sia alla storia che a loro stessi.

Leggendo i ringraziamenti, sono riuscita ad acquisire un po' del senso - che durante la lettura mi è sfuggito a più riprese - del libro: "Aspettami tra i fiori del caffè" è la parte romanzata del precedente libro/reportage "Millevite. Viaggio in Colombia" così, almeno la parte tecnica legata alla coltivazione del caffè e alla vita della comunità dei cafeteros trova una spiegazione che, però, non è sufficiente per la mancata parte romantica, diciamo così. Quello che passa benissimo, attraverso la scrittura della Di Natale, è il senso di soffocamento che sperimentano gli abitanti di Tamarà, imprigionati in una terra che non gli dà da vivere ma che non riescono ad abbandonare.

***un po' come è successo a me col libro, in pratica...***

L'ho già detto: io mi innamoro dei titoli e poi, grazie/a causa della mia fantasia, mi aspetto chissà cosa.
È un rischio ma, da lettrice, non smetterò mai di correrlo.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Bambini e social: perché non ci sarà la foto di mia figlia online

Alla fine di maggio è nata mia figlia.
Già durante la gravidanza, io e mio marito abbiamo deciso che la foto di nostra figlia non sarebbe comparsa online.
Del resto, per mia scelta non abbiamo pubblicato nemmeno le foto del mio pancione e non perché ci fosse qualcosa di particolare o perché mi nascondessi da chissà chi. Dal vivo mi hanno visto tutti quelli che mi volevano vedere... e, con una rotondità del genere, non era facile non vedermi, vi posso assicurare!

Fin dal primo giorno, parenti, amici, colleghi o anche solo conoscenti, ci hanno chiesto di inviargli le foto della nostra bambina sui vari social, non avendo trovato niente sui nostri profili.
Vivendo all'estero, in effetti, chat e messaggi sono il mezzo di comunicazione più efficace e veloce, ma in questo momento social in cui Instagram e Facebook sono sovraccarichi di foto di bimbi condivise spesso senza alcuna restrizione, noi abbiamo deciso che il volto di nostra figlia non dovesse andare in giro senza che noi potess…

Segnalazione: La seduzione dell'ombra di Kresley Cole

La seduzione dell'ombra Kresley Cole Leggereditore ebook dal 13 luglio, cartaceo dal 27 luglio
Trama
Il principe Mirceo Daciano e il suo nuovo amico Caspion, cacciatore di taglie, battono le strade di Dacia, ubriachi e alla ricerca dei piaceri della carne. Ma quella che avrebbe dovuto essere una nottata come le altre cambierà per sempre le loro vite. Dopo aver trascinato a letto uno stuolo di ninfe, da queste provocati, il demone e il vampiro si baciano, e una volta interrotto il bacio si sentono scossi, spaventati dall’improvvisa chimica esplosa tra loro. Molteplici e variabili ostacoli, però, che vanno da una condanna a morte all’esilio in dimensione ormai devastata dalla guerra, minacciano di distruggerli e di annullare la vulnerabile e inattesa promessa contenuta in quel bacio. Anche se Mirceo riesce ad accettare Caspion come suo compagno predestinato, il sensuale vampiro deve ancora riuscire a convincere il demone che il loro legame sia per sempre. E ogni unione reale dei Daci de…