Passa ai contenuti principali

La ragazza del 6E di A.R. Torre

Svestirsi è un gesto quotidiano. La maggior parte delle donne lo fa automaticamente, senza pensarci. Ma spogliarsi come si deve può diventare un preliminare impareggiabile, una seduzione erotica che spazza via ogni pensiero razionale e lascia l'uomo totalmente alla tua mercé. È un'arte che io padroneggio.
Inizia così "La ragazza del 6E" di A.R. Torre, edito da BookMe, il nuovo marchio di narrativa adulta e crossover di DeAgostini, in libreria e in formato ebook dal 17 giugno.

Ora, ditemi, dopo aver letto l'incipit, come potevo io non rimanere irrimediabilmente catturata nella rete di questo libro?
Chi si spoglia è JessRiley 19, ma il corpo è quello di Deanna Madden, bella, sensuale e reclusa in casa da tre anni. Auto reclusa, in realtà, perché Deanna ha scelto volontariamente di non uscire di casa, di non vedere nessuno se non attraverso lo schermo del suo computer perché la sola vista di un essere umano risveglia in lei la sete di sangue.

No, non ci troviamo di fronte all'ennesima variante dei vampiri tanto in voga da qualche anno a questa parte. Deanna ha sete di morte e, di fronte ad un altro essere umano, la prima cosa che le viene in mente sono i mille modi per squartare, torturare e uccidere quel corpo pulsante di sangue.
Fin dall'inizio, A.R. Torre mette in chiaro che non ci troviamo tra le mani una storia su cui scherzare, che prima o poi svolterà in qualcosa di totalmente scontato. Ogni pagina - scritta in prima persona - sottolinea che non ci saranno sconti, né di pena né di tormenti per nessuno. Soprattutto per Deanna.

Lei vive da sola, circondata da potenti webcam e faretti che, attorno al suo letto rosa, aprono una finestra sul modo che ha trovato per tenere a bada i suoi demoni: spogliarsi su un sito di incontri hot.
In un certo senso, le fanno compagnia migliaia di uomini, ognuno con una voglia o una perversione, nessuno la tocca, non solo fisicamente ma nemmeno mentalmente.
Ad un tratto, però, un dettaglio inizia a pungolarla come una spina sottile infilata sotto pelle, che prima non noti e poi non riesci a notare altro. Un dettaglio che trasforma una normale chat erotica in un incontro con un possibile assassino. Quando capisce che i giochi di ruolo che l'uomo le impone di inscenare davanti alla webcam non sono perversioni senza volto, ma la proiezione di un desiderio che trova un corrispettivo nella realtà, è allora che Deanna fa qualcosa che nemmeno lei avrebbe mai potuto immaginare: esce.

A.R. Torre costruisce questo thriller dalle tinte noir in modo che, leggendolo, ad un certo punto, anche noi ci sentiamo chiusi in casa con Deanna e, quando lei decide di uscire, siamo noi che vorremmo farlo.

Alessandra Torre - nonostante il nome italiano - è una giovane autrice americana che ha scalato le classifiche di Amazon con un ebook autopubblicato "Blindfolded Innocence", entrato poi nel catalogo Harlequin Publishing.
"La ragazza del 6E" è il suo secondo romanzo, il primo tradotto in Italia, e speriamo vivamente che presto arrivino anche altri titoli di questa scrittrice che maneggia molto abilmente il genere erotico e quello thriller, insieme.
L'adrenalina, si sa - che sia essa frutto della paura o del desiderio - è una droga di cui difficilmente si può fare a meno. Come lettori e, credo, anche come scrittori.

Commenti

  1. Ottimo post, ti viene voglia di leggerlo il più velocemente possibile..
    Blog intrigante , impossibile non iscriversi..
    Spero tu voglia ricambiare ,ne sarei felice!
    Grazie e serena serata!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo libro mi ha messo la tachicardia, seriamente... ^__^
      Grazie per essere passata a farmi visita.
      Ricambio volentieri.
      Buona serata anche a te!

      Elimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: Non basta dirmi ti amo di Daniela Volonté

Non basta dirmi ti amo Daniela Volonté Newton Compton Editori dal 9 novembre in libreria

Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha…

Anteprima: Buona vita a tutti di J.K. Rowling

Buona vita a tutti. I benefici del fallimento e l'importanza dell'immaginazione J.K. Rowling Salani dal 20 novembre in libreria e in tutti gli store online
Quando J.K. Rowling è stata invitata a tenere il discorso per la cerimonia di laurea di Harvard, ha deciso di parlare di due temi che le stanno molto a cuore: i benefici del fallimento e l’importanza dell’immaginazione. Avere il coraggio di fallire, ha detto, è fondamentale per una buona vita, proprio come ogni altro traguardo considerato di successo. Immaginare se stessi al posto degli altri, soprattutto dei meno fortunati, è una capacità unica dell’essere umano e va coltivata a ogni costo. Raccontando la propria esperienza e ponendo domande provocatorie, J.K. Rowling spiega cosa significa per lei vivere una ‘buona vita’. Un piccolo libro pieno di saggezza, umanità e senso dell’umorismo, ricco di ispirazione per chiunque si trovi a un punto di svolta della sua esistenza. Per imparare a osare e ad aprirsi alle opportunità del…