Passa ai contenuti principali

Nuovo arrivo in casa Scrittura & Scritture: Le geometrie dell'animo omicida


Erano giorni ormai che la curiosità mi stava rodendo.
Dovevo sapere a tutti i costi quale era il nuovo libro che stava per uscire e... ora lo so!

Si chiama "Le geometrie dell'animo omicida" l'ultimo libro arrivato ad arricchire il catalogo della casa editrice Scrittura & Scritture, un giallo non convenzionale, a tratti ironico, finalista al Premio Tedeschi 2011.
L'autrice del libro è Monica Bartolini - già nota al panorama letterario come la Rossachescrivegialli - è autrice di romanzi e racconti gialli declinati in tutte le possibili sfumature di noir.

Il libro arriverà in libreria il 30 novembre per la collana Catrame, già forte di titoli come "La stretta del lupo" di Francesca Battistella e "L'ombra del bosco scarno" di Massimo Rossi.

Ecco la trama:
Un turno di radiomobile come tanti si trasforma presto nell'inizio di un vero rompicapo. In Contrada Madonnuzza è stato trovato il corpo senza vita di una giovane donna, bendata, mani e piedi legati. Sul luogo del ritrovamento giungono il capitano Spada e il maresciallo Piscopo ma non solo…
Per cercare l’assassino e il movente di questo omicidio, si aprono, infatti, tre piste divergenti, ciascuna battuta da personaggi interessanti che hanno tutti un buon motivo per consegnare alla giustizia il colpevole. La competenza e la professionalità degli uomini dell’Arma, si incontrano e scontrano, così, con un reporter d’assalto alla ricerca del ghiotto scoop da mandare in TV in una sensazionale prima serata, e con un’insolita appassionata di mappe astrali. Le tre piste di indagine si intrecciano in un giallo originale, in cui alla soluzione del caso non si arriva grazie a potenti mezzi tecnologici e a commissari-supereroi belli e dannati, ma a professionisti dallo spiccato intuito, dalle grandi qualità personali e da una buona conoscenza dell’animo umano.
Io sto seguendo da tempo, sulla pagina Facebook della casa editrice, i vari indizi che poi hanno portato a svelare finalmente questo titolo. Quindi diciamo che sono già conquistata da questo.

Ma qualora voi doveste essere ancora reticenti, date un'occhiata al booktrailer e... ditemi se riuscite a non volerlo leggere. Non credo, perciò... buona lettura!

Commenti

  1. Grazie mille per l'ospitalità sul tuo interessantissimo blog!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Monica! Non vedo l'ora di leggere il tuo libro. :-)

      Elimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Quando a casa mia sono arrivate le rondini del commissario Ricciardi...

Prima
- Hai visto che sta per arrivare? (segue sguardo cospiratore) - Eh sì (sguardo di intesa). Ho iniziato a vedere se trovo la trama, ma niente. On line non c'è ancora niente. - Io ho letto da qualche parte che sarà l'ultimo... - Noooooo! Ma come facciamo a stare senza! Ma come fa lui senza di lui... Non può essere, non ci credo! (lo guarda cercando consolazione) - Guarda che prima o poi 'sta storia deve finire, non è che può andare avanti in eterno. - Sì, sì, lo so... ma non adesso. Adesso io non sono pronta ancora. - Comunque io ti volevo solo dire che sta per arrivare, quindi mettiti in condizione... - Eh stavolta non lo so se ce la faccio. Sono cambiate un sacco di cose dall'ultima volta... (scuote la testa, con poca convinzione)
Dopo
- No, tu devi fare veloce perché io devo parlarne con te!!! (mostra segni di evidente nervosismo) - Io questo posso fare, e questo faccio!  - A che sei arrivata? - ... - Sì, ma che idea ti stai facendo?! - Ci devo pensare. (una mala …

Segnalazione: Non basta dirmi ti amo di Daniela Volonté

Non basta dirmi ti amo Daniela Volonté Newton Compton Editori dal 9 novembre in libreria

Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha…