Passa ai contenuti principali

Napoli legge a voce alta: sei giorni di incontri di lettura

Uno degli incontri di lettura a voce alta (foto dal sito www.avocealta.net)

Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza d'essere ancora felice. 
Jules Renard

Immaginate se, tutti i libri che ancora ci restano da leggere, li leggessimo ad alta voce?
Sarebbe una festa dove tutti dicono cose interessanti, da cui possiamo imparare molto.

Succede più o meno questo, dal 21 al 26 ottobre, a Napoli durante il settimo appuntamento degli "Incontri di lettura… a voce alta". Organizzati dall'associazione "A voce alta", i sei giorni di manifestazione  hanno come tema la rabbia e prevedono appuntamenti e performance con attrici, attori, scrittori, autori, filosofi , psicologi, disegnatori di fumetto e lettori, tutti riuniti con l'intento di condividere le emozioni nascoste non solo tra le pagine di un libro, ma, da quest'appuntamento, anche tra le tavole dei fumetti più amati. 
Questa novità è legata alla nuova collaborazione con il Napoli Comincon, la fiera del fumetto di Napoli.

Ma le novità non si fermano a questo: la diffusione della lettura a voce alta in molti luoghi di Napoli - biblioteche, librerie, teatri, musei e case private - costituisce quell'espansione virale della lettura che si augurano tutti i lettori appassionati.

L'anteprima è iniziata dal 12 ottobre, per proseguire tra oggi e domani, 18 e 19 ottobre, alle ore 18, con letture sulla rabbia nelle librerie napoletane (Guida Port’alba, Ubik e Dante&Descartes nel centro storico, Lieto a Fuorigrotta, Loffredo al Vomero).
Alcuni degli ospiti più attesi, tra i lettori saranno: Marco Baliani, Anna Bonaiuto, Sandro Dionisio, Andrea Renzi, Antonio Scurati, e ancora Aldo Masullo, Alberto Castellano, Mario Mastropaolo, Mario Punzo, Alessandro Nespolino, Enzo Salomone.

Tra le location d'eccezione il Convento di San Domenico Maggiore, la Biblioteca Nazionale, il Real Museo di Mineralogia del centro musei dell’Università degli Studi Federico II. 

In tutte le tappe, i veri protagonisti sono, però, i lettori, coloro che daranno vita, anche solo per un attimo, alle pagine del libro che hanno più amato. 

Commenti

  1. Ciao cara, nel mio ultimo post ho assegnato un premio al tuo blog :)
    Bellissima questa iniziativa, sicuramente invoglia soprattutto i giovani alla lettura!!!Molto significativa anche la citazione di Renard.
    *baci*

    RispondiElimina
  2. Queste sono iniziative veramente stimolanti, peccato che raramente siano pubblicizzate come si deve! Ho trovato il tuo blog tramite l'October Party sul blog Calendula e Camomilla.
    Anche io ho da poco aperto il mio blog e dato che leggo e scrivo molto ogni tanto inserisco recensioni/pensieri/racconti. Se vuoi passa a seguirmi ;) ecco l'indirizzo --> http://opticallilluscion.blogspot.it

    RispondiElimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: L'impazienza di Penolope di Giovanna Di Verniere

L'impazienza di Penelope Giovanna Di Verniere Bookabook

«Ci sono persone che ti camminano accanto per anni e a malapena conosci la loro storia. Ci accontentiamo di ombre, non di persone, pur di non restare soli. Poi, un giorno, uno sconosciuto ti stringe la mano e improvvisamente ti sembra di essere stata risucchiata dai suoi occhi. Come se lui ti avesse percepito davvero, come se una semplice stretta di mano avesse potuto sfiorare la tua anima».
Intollerante all’amore: così si è sempre definita Virginia, trent’anni, stilista in carriera con un importante progetto a New York all’orizzonte. Da quando ha lasciato il suo paese d’origine e il suo primo amore per trasferirsi a Milano non si è più innamorata, non è più stata capace di lasciarsi andare, di affidarsi completamente a qualcun altro... Finché una sera a teatro rivede Riccardo Russo, attore di successo incontrato anni prima a Parigi e mai dimenticato. Nonostante lui sia felicemente sposato i due cominciano a vedersi, e presto l…

Segnalazione: Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth di M.C. Beaton

Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth M.C. Beaton Astoria Edizioni dal 8 febbraio in libreria e negli store online
Hamish sta per affrontare la prospettiva di trascorrere in solitudine le feste natalizie, quando viene invitato dalla bella Jane Wetherby, che gestisce un centro benessere, a passare da lei il Natale. In cambio deve capire chi, fra i clienti e gli abitanti dell’isola, trama di ucciderla. La lista dei sospetti è lunga: tutte le persone presenti sull’isola di Eileencraig nutrono rancore verso Jane, e tra loro la sgradevole Heather Todd, che si fa vanto di essere un’insopportabile snob. Un giorno, però, è proprio Heather, e non Jane, a venire assassinata. Per Hamish si prospetta un Natale molto più noir che bianco…

Il poliziotto Hamish Macbeth ha una trentina d’anni, è alto, magro, ha occhi nocciola e lunghe ciglia, e una grande zazzera di capelli rossi. Le relazioni sentimentali non sono il suo forte, anche se le donne lo attraggono sempre, in particolare Priscilla, fig…