Passa ai contenuti principali

Il ContaConti, la casa dei racconti latinoamericani

Mauricio Rosencof

In un'intervista, Antonio Tabucchi disse: "Oggi per scrivere racconti bisogna essere un pigro personaggio che preferisce raccontare in dieci pagine ciò che un volenteroso scriverebbe in cento". Da qui è nato poi l'aforisma: "Il racconto è il romanzo di un pigro".

I racconti esercitano su di me un'attrazione particolare, non saprei spiegare perché, ma già solo la parola mi fa pensare ad un'immaginazione così fervida e geniale da riuscire a condensare in poco spazio infinite storie.

Il ContaConti è un blog - anzi un finto-blog perché si comporta come un sito - con la missione di pubblicare ogni settimana racconti di autori latinoamericani pressoché inediti in Italia tradotti da David Iori, traduttore e creatore del blog.
La scelta di tradurre racconti - oltre che per una passione personale di David - attiene al fatto che, on line, per i racconti non ci sono molti spazi.
Per i racconti d'autore, almeno. "Al racconto non si avvicinano in molti - dice Iori - nonostante si presti a farsi conoscere: snello, solitamente di ritmo veloce, aperto agli apporti personali del lettore".

Così è nato questo spazio, una casa per ospitare alcuni autori latinoamericani poco conosciuti o - diciamo la verità - del tutto sconosciuti, perché in Italia di latinoamericani arrivano sempre e solo i più famosi (e forse i meno rappresentativi di quella bellissima cultura).

Gli autori finora tradotti da Iori sono Mauricio Rosencof (autore anche di "Il quartiere era una festa" curato da Iori per Noripios edizioni) , José B. Adolph, Juan José Arreola e Tomàs Songyoritz.

I racconti sono da leggere, perché all'interno ci scoprirete atmosfere piene di fascino e magia, di rabbia e sentimenti contrastanti, di riflessioni sempre attuali, indipendentemente dall'epoca o dal luogo geografico che le hanno ispirate.

Commenti

  1. conosco e seguo il blog Il ContaConti.
    Davvero uno spazioper respirare atmosfere diverse...
    Rare da trovare ...
    Gradevolissimo blog.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Scrivere romance è un'arte, così come leggerlo. A parte alcune eccellenti eccezioni, è difficile leggere qualcosa che sia veramente nuovo, scritto in maniera originale e che non abbia nessun dettaglio fuori posto.
Per me Susan Elizabeth Phillips è l'eccezione che mette in pace la mia voglia di leggere romance. In ogni storia, i dettagli sono sempre ben studiati e nemmeno una virgola mi provoca quel brivido di fastidio che a volte mi danno certi libri che si pregiano di chiamarsi romance.
"Cosa ho fatto per amore" è l'ultimo arrivato in casa Leggereditore e va a colmare la mancanza che iniziavo a sentire di una nuova storia della scrittrice americana. Fermo restando che, anche così, rileggo a periodi alterni i vecchi libri [è una malattia, lo so].
Ma veniamo al puzzle perfetto costruito dalla SEP: la trama. Georgie York è stata la star bambina di una delle sit-com più amate d'America, tutti la adoravano, dagli sceneggiatori alla troupe, dai registi ai manovali…

Segnalazione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Cosa ho fatto per amore Susan Elizabeth Phillips Leggereditore dal 31 agosto in ebook e cartaceo
Due esistenze coincidono in una sola vita. Due passati ritornano in un solo presente.
Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l’ha appena lasciata... Un bel danno d’immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi …