Passa ai contenuti principali

Cinquanta Sfumature di Grigio, il film: fans scontenti per Charlie Hunnam e Dakota Johnson

I tweet di E.L. James
Con questi tweet E. L. James, l'autrice della trilogia erotica più famosa degli ultimi anni, ha annunciato la scelta degli attori per i film di "Cinquanta Sfumature di Grigio".

Io ho letto la trilogia appena arrivò in libreria e ho immaginato i protagonisti in maniera un pò diversa da quelli poi scelti, e cioè Charlie Hunnam e Dakota Johnson.
Nulla da dire per la professionalità dei due attori, ma io - come tutti i milioni di fans - abbiamo preso troppo sul serio le descrizioni della James e così, quando è iniziato a circolare il trailer che vi allego qui sotto, nella testa di chi aveva letto il libro è scattato qualcosa. 


I protagonisti scelti sono Matt Bomer - star di "White Collar" - e Alexis Bledel - la storica Rory di "Una mamma per amica" -, la musica è "Midnight City" degli M83.
Ora, io non so come avete in testa voi il ritmo del primo romanzo, ma questo sound track secondo me calza a pennello.
E poi, sarà la faccia da brava ragazza della Bledel che fa immaginare nefandezze perverse a letto e su qualsiasi altra superficie aggrada a Mr Grey, ma l'accostamento tra queste immagini e la fantasia, è molto calzante.

Da quando è iniziato a circolare il nome di Matt Bomer - più o meno dall'estate scorsa - non c'è stata più pace per i fan di Fifty Shades, in continua attesa dell'annuncio ufficiale del film.
Poi è stato annunciato che il 1 agosto 2014 i cinema di tutto il mondo sarebbero esplosi di persone desiderose di scoprire se è meglio immaginare o vedere coi propri occhi le Cinquanta Sfumature della James.
E ora questo.

Dal malcontento alla petizione per far fare un passo indietro alla produzione che ha scelto Hunnam a favore del degno Mr Grey Bomer, ma non c'è stato niente da fare. Stessa storia con la Bledel e la Johnson.

Io sono sicura, comunque, che, indipendentemente dalla coppia di attori scelti, sarà difficile trasporre al cinema Cinquanta Sfumature, a meno che non sia distribuito V.M.14 - 18 - 21 e over 65 col cuore debole.

Giudicate voi il confronto tra i quattro attori.

Da sinistra, Matt Bomer e Chalie Hunnam
Da sinistra, Dakota Johnson e Alexis Bledel

Commenti

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Scrivere romance è un'arte, così come leggerlo. A parte alcune eccellenti eccezioni, è difficile leggere qualcosa che sia veramente nuovo, scritto in maniera originale e che non abbia nessun dettaglio fuori posto.
Per me Susan Elizabeth Phillips è l'eccezione che mette in pace la mia voglia di leggere romance. In ogni storia, i dettagli sono sempre ben studiati e nemmeno una virgola mi provoca quel brivido di fastidio che a volte mi danno certi libri che si pregiano di chiamarsi romance.
"Cosa ho fatto per amore" è l'ultimo arrivato in casa Leggereditore e va a colmare la mancanza che iniziavo a sentire di una nuova storia della scrittrice americana. Fermo restando che, anche così, rileggo a periodi alterni i vecchi libri [è una malattia, lo so].
Ma veniamo al puzzle perfetto costruito dalla SEP: la trama. Georgie York è stata la star bambina di una delle sit-com più amate d'America, tutti la adoravano, dagli sceneggiatori alla troupe, dai registi ai manovali…

Segnalazione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Cosa ho fatto per amore Susan Elizabeth Phillips Leggereditore dal 31 agosto in ebook e cartaceo
Due esistenze coincidono in una sola vita. Due passati ritornano in un solo presente.
Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l’ha appena lasciata... Un bel danno d’immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi …