Passa ai contenuti principali

InMondadori "regala" 5 euro di sconto a chi recensisce i propri libri preferiti


Dopo che al Salone del Libro di Torino di quest'anno i bookblogger sono stati sotto i riflettori, ora le case editrici - almeno quelle che ancora non lo avevano fatto - li passano al microscopio per capire, per scoprire, per auscultare il polso del web.

Così, InMondadori offre agli utenti del sito un buono sconto del valore di 5 euro per ogni recensione che viene inserita sul sito nella scheda del relativo libro, cd, dvd o videogioco in vendita sul portale.
Lo slogan recita, invitante: "Diventa subito protagonista! 2 milioni di utenti al mese potrebbero leggere la tua opinione".
Gli utenti, certo, ma anche il sito "leggerà" la tua opinione e, in tempi come questi, in cui si sta scoprendo questa nuova razza di internauti, "i bookblogger", capaci di spostare le vendite - non è ancora accertato, però - ogni lettore raggiunto fa brodo.
E' d'obbligo la precisazione: "Noi della redazione di inMondadori sceglieremo le recensioni più belle e le pubblicheremo non tra i normali pareri degli utenti, ma in evidenza nella scheda del prodotto, dove di solito scriviamo noi della redazione di inMondadori, con il nome dell'autore scritto in evidenza".
Il parere di ogni lettore vale quanto quello di un professionista del settore.
Una bella novità, no?

L'unica cosa che vorrei sapere è: dal momento in cui l'opinione di un lettore è messa sullo stesso piano di quella di un professionista, quando questa opinione inizierà ad essere valutata concretamente (o anche monetariamente, va'...) come quella pagata ai professionisti?
O il pagamento, nel caso dell'opinione dei lettori, è quella promessa, "2 milioni di utenti al mese potrebbero leggere la tua opinione" ?
In tempi virtuali, sono virtuali anche i pagamenti e le soddisfazioni?

Per ora vediamo come va. Quello che ancora non mi è chiaro, è come arriveranno i 5 euro di sconto (via mail, andando sul sito, all'atto di acquistare qualcosa...), ma vi farò sapere.
Non avete mica creduto che io NON partecipassi, vero?
Ingenui! ;-)


Fonte: Affari italiani

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

I segreti delle donne

La donna nasconde un segreto. Sempre Il segreto del seme Il segreto del frutto Il segreto della luce Il segreto del buio
La donna nasconde un segreto. Sempre. Il segreto del fuoco Il segreto dell'acqua
Il segreto del bene
Il segreto del male Il segreto della vita Il segreto della morte
La donna nasconde un segreto. Sempre.


© Ramona Granato, 2017. All rights reserved.  Riproduzione vietata se non su richiesta.

Segnalazione: Mancanza di Ilaria Palomba

Mancanza Ilaria Palomba Augh edizioni dal 5 ottobre in libreria
Già conosciuta al pubblico come narratrice, Ilaria Palomba torna sugli scaffali delle librerie continuando a sperimentarsi anche nella poesia. Assenza, abbandono, bellezza, vita, parole che tornano e ritornano nelle pagine di Palomba, e pure e ancora è forte e prepotente il richiamo alle conseguenze del dolore e a una stagione della vita in cui vivere significa “sporcarsi” con il dolore, sentirlo, viverlo. Non ci sono filtri nei versi e nei sentimenti che rivela Mancanza (Augh Edizioni). Non c’è consolazione, né rassicurazione: l’autrice consegna ai lettori poesie, sentimenti, assenze e imperfezioni della vita che a essa stessa si mischiano. Mancanza, racconta Antonio Veneziani nella prefazione, si muove tra filosofia e metafisica, tra spirituale e reale, tra verità e presunta autenticità, tutto ciò potrebbe condurre su strade disperanti e disperse, invece Ilaria Palomba, lontana da psicologismi di maniera e da avanguardism…