Passa ai contenuti principali

Una nave di libri per Barcellona: parte oggi la quarta edizione della microciera letteraria di Leggere:tutti


E' in arrivo una nave carica carica di... libri!
Partirà oggi da Civitavecchia Una nave di libri per Barcellona, la minicrociera letteraria che, arrivata alla quarta edizione, è organizzata da Leggere:tutti in collaborazione con Grimaldi Lines. 
A bordo della Cruise Barcelona circa 600 appassionati del libro e della lettura provenienti da tutte le regioni italiane, avranno l'occasione di partecipare, una volta giunti a Barcellona, alla Festa di “San Giorgio, i libri e le rose”. Leggere:tutti invita a festeggiare anche nel nostro Paese la Giornata Mondiale del Libro e allo scopo ha predisposto un kit per promuoverla in Italia.

Prima di ritornare in Italia, il 25 aprile, i viaggiatori di Una nave di libri parteciperanno alla Giornata Mondiale del Libro proclamata dall’Unesco, il 23 aprile di ogni anno.
A bordo della Cruise Barcelona ci saranno numerosi scrittori, tra cui Carmine Abate (vincitore del Premio Campiello 2012), Massimo Carlotto, Roberto Gervaso, Franco  Matteucci, Roberto Riccardi, Valerio Varesi e, in rappresentanza degli scrittori catalani, Flavia Company.

La nave, sia nel viaggio di andata che in quello di ritorno, si trasformerà in una sorta di carro di Tespi navigante, con scrittori, attori, registi, chef che daranno vita a una serie di performance. Così gli attori Ennio Coltorti e Adriana Ortolani allestiranno due spettacoli teatrali, uno dedicato a Pirandello e l’altro a Byron. Altri due eventi saranno dedicati a due grandi della nostra letteratura: Giacomo Leopardi e Gabriele D’Annunzio.


Spazio anche alla cultura gastronomica con due libri: uno dedicato al “cibo che unisce i popoli”, il Cous Cous, e l’altro a un must della nostra cucina: la Pasta. La presentazione dei libri sarà accompagnata da degustazioni proposte da un duo di chef tutto al femminile: Velia De Angelis e Francesca Burzi. E ancora, il sommelier e noto volto televisivo Alessandro Scorsone condurrà una degustazione di vini rosati accompagnati da letture di poesie ispirate dalla rosa, scelte e lette da Gino Manfredi. Spazio anche al cinema con una rassegna di cinema e letteratura latino-americana curata da Sonia Castillo e dedicata a grandi scrittori come Borges, Bolaño e Cortàzar. Ad uno di questi appuntamenti interverrà il regista Erik Haasnoot. Inoltre, Ennio Cavalli proporrà un omaggio a Fellini cui seguirà la proiezione del film E la nave va.
Un altro omaggio alla poesia di due cantanti recentemente scomparsi, Enzo Jannacci e Franco Califano, sarà proposto da Gaetano Menna.

Anche la sosta a Barcellona sarà contrassegnata da tante iniziative: il 23 aprile, mentre Leggere:tutti allestirà sulla rambla due grandi stand tricolori che diventeranno, come gli anni scorsi, un riferimento per la comunità italiana composta da oltre 50.000 residenti, all’Istituto Italiano di Cultura e alla Casa degli Italiani sono previsti numerosi incontri e spettacoli. In programma anche due educational (obbligatoria l’iscrizione): Passeggiate nella Barcellona letteraria (22 aprile) e Passeggiate nella Barcellona gastronomica (24 aprile) organizzati per un numero ristretto di partecipanti rispettivamente da Simone Manca e da Alessandro Castro della Casa degli Italiani.

Anche chi resta in Italia, comunque, può prendere parte a numerosi eventi legati ai libri e alla lettura.
Presto pubblicherò qui l'elenco delle iniziative più interessanti.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Sotto il sole d'agosto

L'odore dell'origano secco da setacciare. I suoni della cucina quando qualcuno si sveglia presto. La luce della controra. Quel silenzio che dura sempre pochissimo. Tutti i rituali che sono in ogni cellula del mio cuore.

La felicità.
Il blu profondo del mare. La sabbia nera e gli scogli come artigli che afferrano le onde.
Il Vesuvio giallo di ginestre, viola di tramonto e rosa di alba.


I libri letti e riletti cento volte.
Le mie carte, le agende un po' ingiallite e i biglietti che ancora mi sciolgono il cuore.
Le piccole cose col loro piccolo posto sulla scrivania.

Gli abbracci, quelli grandi e indissolubili.
I baci, quelli veri, forti, a labbra morbide.
L'amore, quello che non passerà mai, che non è mai stato in discussione e mai lo sarà.
I legami, quelli che affondano le radici nel mio cuore, nell'essere più profondo di me e non cambieranno mai.


Sentire la mancanza di tutto quello che si ha così profondamente dentro, è strano.
È come sentirsi mancare un pezzo di c…

Gli scrittori più ricchi del 2015 sono inglesi e americani. E gli italiani?

Ogni volta che si cerca di parlare di lettura si mettono le mani avanti. "Si legge poco, quasi niente". Se osate mettere la domanda in mezzo a una tavolata di amici, potrete trovare quelli che se ne usciranno che sanno cosa sono i libri ma non sentono la necessità di stare nella stessa stanza con loro. Le librerie in Italia chiudono e quando riaprono spesso lo fanno sotto il simbolo dei grandi marchi editoriali (e ben vengano, eh, purché ci siano luoghi per e con i libri).
In Italia nel 2013 il 43% degli italiani adulti dichiara di aver letto almeno un libro negli ultimi dodici mesi (nel 2014 la percentuale è scesa al 41%), mentre negli Stati Uniti nello stesso anno, lo ha fatto il 76% della popolazione. Paese che vai, lettori che trovi.
In questo quadro generale, mi è capitato di leggere la classifica degli scrittori più ricchi del 2015 secondo Forbes e, sì, c'è gente che con i libri ci campa e lo fa anche più che dignitosamente. Non a caso e forse in virtù di quel 76%…