Passa ai contenuti principali

Premio Strega 2013: ecco chi sono gli Amici della domenica


In tempo di Premio Strega si sente parlare di "Amici della domenica".
Ma chi sono esattamente?

Gli Amici della domenica sono scrittori, editori, giornalisti, addetti ai lavori e intellettuali che ogni anno compongono la giuria del Premio Strega. 
Era il 1944 quando Maria Bellonci, in una Roma appena liberata dai tedeschi, pensa che la cultura possa stemperare la tensione e il dolore e, la domenica pomeriggio, invita a casa sua - in Viale Liegi - gli amici letterati presenti in città.

Insieme a suo marito Goffredo, Maria Bellonci instaura un rito che, per quanto simbolico, aveva in sé il grande valore dell'amicizia, della vicinanza umana e intellettuale: gli incontri - dapprima esitanti e poi sempre più frequenti - diventano il punto di riferimento in una realtà incerta e sofferente, che riconosce nella letteratura un elemento fondamentale per la ricostruzione della società civile proiettata verso il futuro.

Quella che era una riunione di pochi amici, ben preso crebbe fino a comprendere, nel 1946, ben 155 persone, tra cui spiccano i nomi più importanti del panorama intellettuale italiano del secolo scorso: Gadda, Longhi, Anna Banti, Bontempelli, Palazzeschi, Moravia, la Morante, Debenedetti, Silone.

Fino al 2010, l'elenco annuale dei 400 Amici della domenica non era pubblico e si brancolava nel buio sulla scia di indiscrezioni messe in giro dagli addetti ai lavori, ma il presidente Tullio De Mauro, in onore della trasparenza, ha stravolto la tradizione e così sul sito della Fondazione Bellonci ora compare l'elenco aggiornato, dalle origini ad oggi.

Sono rimasta piacevolmente sorpresa nello scoprire alcuni dei giurati: Sibilla Aleramo, Gae Aulenti, Corrado Alvaro, Niccolò Ammaniti, Gianni Alemanno, Giorgio Amitrano (che è stato mio professore all'Orientale di Napoli!), Giulio Andreotti, Stefano Bartezzaghi, Marco Bellocchio, Daria Bignardi, Sandro Veronesi, Lina Wertmüller, Roberto Saviano... 
Ma vi posso assicurare che ad ogni pagina della lista, troverete nomi conosciuti, dalla letteratura al cinema, alla politica, alla cultura in generale.

Gli Amici della domenica, intanto, hanno scelto i 26 libri candidati tra cui, il 16 aprile, saranno scelti poi 12 che accederanno alla semifinale del 12 giugno.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Quando a casa mia sono arrivate le rondini del commissario Ricciardi...

Prima
- Hai visto che sta per arrivare? (segue sguardo cospiratore) - Eh sì (sguardo di intesa). Ho iniziato a vedere se trovo la trama, ma niente. On line non c'è ancora niente. - Io ho letto da qualche parte che sarà l'ultimo... - Noooooo! Ma come facciamo a stare senza! Ma come fa lui senza di lui... Non può essere, non ci credo! (lo guarda cercando consolazione) - Guarda che prima o poi 'sta storia deve finire, non è che può andare avanti in eterno. - Sì, sì, lo so... ma non adesso. Adesso io non sono pronta ancora. - Comunque io ti volevo solo dire che sta per arrivare, quindi mettiti in condizione... - Eh stavolta non lo so se ce la faccio. Sono cambiate un sacco di cose dall'ultima volta... (scuote la testa, con poca convinzione)
Dopo
- No, tu devi fare veloce perché io devo parlarne con te!!! (mostra segni di evidente nervosismo) - Io questo posso fare, e questo faccio!  - A che sei arrivata? - ... - Sì, ma che idea ti stai facendo?! - Ci devo pensare. (una mala …

Segnalazione: Non basta dirmi ti amo di Daniela Volonté

Non basta dirmi ti amo Daniela Volonté Newton Compton Editori dal 9 novembre in libreria

Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha…