Passa ai contenuti principali

London Book Fair 2013: annuncio della Corea come Market Focus 2014, prima della chiusura della fiera


Si chiude oggi l'edizione 2013 della London Book Fair con 1467 espositori provenienti da 61 Paesi del mondo.

A parer mio, il social che l'ha fatta da padrone, per la diffusione immediata delle notizie provenienti dall'Earls Court Exhibition Centre, in Warwick Road, a Londra, è stato Twitter, con l'hashtag #lbf13 sotto cui sono stati raccolti i commenti, gli articoli e i post riguardanti la fiera.

Earls Court Exhibition Centre [foto presa dalla pagina Facebook della LBF]
La London Book Fair è nota, in ambito editoriale, anche per essere terreno di compravendita di titoli  e diritti destinati poi a sbarcare nei diversi mercati nazionali e diventare bestsellers.
Quante volte vi sarà capitato di leggere sulle fascette di alcuni libri: "Libro che alla London Book Fair tutti gli editori avrebbe voluto comprare" 
[Ma ce lo siamo accaparrato noi! è quello che non sta scritto, ma è ampiamente sottinteso...].

Digital Bar all'interno della fiera [foto presa dalla pagina Facebook della LBF]
Ho trovato molto interessante questa intervista a Sandrone Danzieri - giornalista, scrittore ma anche consulente editoriale per Fabbri - che era presente a Londra proprio per la compravendita di alcuni titoli e spiega i meccanismi che risiedono dietro alle logiche che nei prossimi mesi porteranno sugli scaffali delle librerie certi libri e non altri.

"La nostra cifra sono i libri di facile lettura, ma di qualità - spiega Danzieri nell'intervista -. La mia impressione è che in Italia le persone leggano sempre di meno perché sono enormemente distratte dalla situazione politica. Siamo in eterna campagna elettorale. Allo stesso tempo alcune politiche editoriali questa crisi la stanno alimentando: la corsa al ribasso di alcuni editori è un suicidio collettivo perché per l’editore stesso che la fa, non ci sono più margini di guadagno. Si tratta solo di uno specchietto per le allodole. Che fa perdere tutti e guadagnare nessuno". Il riferimento ai libri a 0,99 centesimi lanciati dalla Newton Compton è palese e va ad aggiungersi alle numerose polemiche sull'argomento a cui si può essere più o meno o affatto d'accordo.

Prima della chiusura della fiera, c'è stato il passaggio di testimone per il Market Focus 2014 che, dopo la Turchia di quest'anno, vede la Corea, coi suoi autori ed editori, ospiti per la prossima edizione della London Book Fair.

Sperando che le scosse politiche proveniente da quel lato del mondo, non abbiano conseguenze gravi tra 12 mesi...

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: L'impazienza di Penolope di Giovanna Di Verniere

L'impazienza di Penelope Giovanna Di Verniere Bookabook

«Ci sono persone che ti camminano accanto per anni e a malapena conosci la loro storia. Ci accontentiamo di ombre, non di persone, pur di non restare soli. Poi, un giorno, uno sconosciuto ti stringe la mano e improvvisamente ti sembra di essere stata risucchiata dai suoi occhi. Come se lui ti avesse percepito davvero, come se una semplice stretta di mano avesse potuto sfiorare la tua anima».
Intollerante all’amore: così si è sempre definita Virginia, trent’anni, stilista in carriera con un importante progetto a New York all’orizzonte. Da quando ha lasciato il suo paese d’origine e il suo primo amore per trasferirsi a Milano non si è più innamorata, non è più stata capace di lasciarsi andare, di affidarsi completamente a qualcun altro... Finché una sera a teatro rivede Riccardo Russo, attore di successo incontrato anni prima a Parigi e mai dimenticato. Nonostante lui sia felicemente sposato i due cominciano a vedersi, e presto l…

Segnalazione: Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth di M.C. Beaton

Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth M.C. Beaton Astoria Edizioni dal 8 febbraio in libreria e negli store online
Hamish sta per affrontare la prospettiva di trascorrere in solitudine le feste natalizie, quando viene invitato dalla bella Jane Wetherby, che gestisce un centro benessere, a passare da lei il Natale. In cambio deve capire chi, fra i clienti e gli abitanti dell’isola, trama di ucciderla. La lista dei sospetti è lunga: tutte le persone presenti sull’isola di Eileencraig nutrono rancore verso Jane, e tra loro la sgradevole Heather Todd, che si fa vanto di essere un’insopportabile snob. Un giorno, però, è proprio Heather, e non Jane, a venire assassinata. Per Hamish si prospetta un Natale molto più noir che bianco…

Il poliziotto Hamish Macbeth ha una trentina d’anni, è alto, magro, ha occhi nocciola e lunghe ciglia, e una grande zazzera di capelli rossi. Le relazioni sentimentali non sono il suo forte, anche se le donne lo attraggono sempre, in particolare Priscilla, fig…