Passa ai contenuti principali

ALT, fermatevi a leggere! Signore e signori, l'Associazione Lettori Torresi!



“ALT” non è un ordine, ma un consiglio da seguire. “ALT – Associazione Lettori Torresi” è una nuova realtà sociale, nata da poco a Torre del Greco (provincia di Napoli), che si propone di avvicinare lettori, scrittori e aspiranti tali, nonché editori grandi e piccoli, attraverso eventi, presentazioni e workshop che, nella nostra città, non si sono mai visti.

Sono nati da poco, ma le loro idee già si fanno sentire, in una realtà che da sempre ha bisogno di Cultura e di eventi che coinvolgano gente di Cultura. Ma quella con la C maiuscola, però, non quelli dove si mettono insieme persone i cui scopi non sono ben definiti e di cultura non c'è manco l'ombra... Ma questo è un altro discorso!
Dicevamo. Hanno iniziato con la presentazione del libro "L'Italia e le mafie" scritto dai giovani dell'università di Salerno nell'ambito di una serie di interviste radiofoniche per l'emittente universitaria. Ma non vi aspettate presentazioni in sale conferenze, con i modi pomposi che troppo spesso, purtroppo, hanno le presentazioni. I giovani di ALT hanno presentato il libro - scritto da giovani - agli studenti del liceo classico di Torre del Greco. Giovani per i giovani che si avvicinano ai giovani, insomma!

E no, non fate quel sorrisetto come per dire: "Bella scoperta!". I giovani che si impegnano per i giovani non è qualcosa di così scontato, almeno non da queste parti. Quindi, la scoperta c'è e c'è pure la sorpresa di vedere qualcosa che può davvero dare molto alla città, ma soprattutto ai giovani.

[Anche io leggo per legittima difesa!]

Io li ho conosciuti, questi ragazzi, che hanno entusiasmo da vendere, e mi sono rallegrata nell'anima a scoprire che, nonostante l'età - la mia sicuramente più avanzata della loro! -, i sogni restano gli stessi. Ovviamente restano gli stessi per quelli che hanno una "visione", per quelli che dentro sentono un fuoco che li porta a fare cose mai fatte, ad inventarsi la notte quello che poi faranno il giorno dopo. Io ero così. Ma sentendo loro ho capito che sono ancora così. 

[Ok, fine del panegirico di celebrazione per il fortunato ritrovamento dei miei sogni!]


ALT si è data una struttura "tradizionale" con un presidente, Salvatore Cervasio [un esperto di fumetti che ha scritto una tesi che è tutto un programma!], un vicepresidente, Francesco Sangiovanni [fotografo di rara sensibilità e simpatia], un segretario che poi è una segretaria, Simona Di Rosa [ama i libri e... questo basta!], e un direttivo composto da Giulio Visciano, Davide Occhicone e Rachele Marrazzo.

Dal 22 febbraio, poi, partirà il primo workshop di scrittura creativa dal titolo “Scrivere è un duro lavoro, ma qualcuno dovrà pur farlo” che, in 6 lezioni laboratoriali, a scadenza settimanale (tutti i venerdì dalle 18 alle 20), richiamerà aspiranti scrittori e scrittori in erba presso il Teatro dell’Arte di Torre del Greco. Per informazioni e ulteriori dettagli, oltre alla pagina Facebook dell’associazione, scrivete all’indirizzo email associazalt@gmail.com. 

Che altro? Ah, secondo me, ne sentiremo ancora parlare....
Poi fate voi, ma intanto... Buona lettura a tutti!

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Recensione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Scrivere romance è un'arte, così come leggerlo. A parte alcune eccellenti eccezioni, è difficile leggere qualcosa che sia veramente nuovo, scritto in maniera originale e che non abbia nessun dettaglio fuori posto.
Per me Susan Elizabeth Phillips è l'eccezione che mette in pace la mia voglia di leggere romance. In ogni storia, i dettagli sono sempre ben studiati e nemmeno una virgola mi provoca quel brivido di fastidio che a volte mi danno certi libri che si pregiano di chiamarsi romance.
"Cosa ho fatto per amore" è l'ultimo arrivato in casa Leggereditore e va a colmare la mancanza che iniziavo a sentire di una nuova storia della scrittrice americana. Fermo restando che, anche così, rileggo a periodi alterni i vecchi libri [è una malattia, lo so].
Ma veniamo al puzzle perfetto costruito dalla SEP: la trama. Georgie York è stata la star bambina di una delle sit-com più amate d'America, tutti la adoravano, dagli sceneggiatori alla troupe, dai registi ai manovali…

Segnalazione: Cosa ho fatto per amore di Susan Elizabeth Phillips

Cosa ho fatto per amore Susan Elizabeth Phillips Leggereditore dal 31 agosto in ebook e cartaceo
Due esistenze coincidono in una sola vita. Due passati ritornano in un solo presente.
Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l’ha appena lasciata... Un bel danno d’immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi …