Passa ai contenuti principali

Giornata Nazionale dei Dialetti e delle lingue locali: nun c' 'e scurdammo!


Oggi è la Giornata Nazionale del Dialetto e delle lingue locali istituita dall'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia allo scopo di proteggere e salvare tutte quelle realtà linguistiche che rendono la nostra Penisola un luogo pressoché unico. "Salva il tuo dialetto, prima che scompaia" è il grido d'allarme lanciato dall'associazione e che oggi facciamo anche un pò nostro.
In che modo?

Postiamo su Facebook o su Twitter una frase nel dialetto che conosciamo.

Nei contesti più disparati, il dialetto è stato sempre più identificato con una marca culturale - o meglio, scarsamente culturale - che lo ha portato ad essere sempre più discriminato.

Io ho sempre parlato in italiano - guai in casa mia, quando ero piccola, a dire una parola in napoletano! - e anche per lavoro ho sempre cercato di eliminare quelle inflessioni che potessero farmi identificare all'istante, anche se non ci sono ancora riuscita del tutto!
Certo, lo studio delle lingue straniere ha aiutato molto, ma ad un certo punto - 7-8 anni fa credo - ho deciso che per me il napoletano ha tutta la complessità, la dignità e la nobiltà di una lingua straniera al pari delle altre che ho studiato.
E quindi non disdegno di approfondirla e praticarla, quando capita.

E quali migliori insegnanti di Eduardo De Filippo o Peppino De Filippo o Totò? Ma anche Libero Bovio, Salvatore Di Giacomo, Raffaele Viviani... La lista sarebbe lunga.

E pur essendo tentata di lasciarvi con la massima più conosciuta di Eduardo - e quella più calzante per questo momento storico - e cioè "Ha da passà 'a nuttata" tratta da Napoli Milionaria, preferisco ricordare questa altra citazione eduardiana, che rispecchia, oltre al dialetto, l'indole napoletana.

Napule è 'nu paese curioso:
è 'nu teatro antico, sempre apierto.
Ce nasce gente ca senza cuncierto
scenne p' 'e strate e sape recita'.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: L'impazienza di Penolope di Giovanna Di Verniere

L'impazienza di Penelope Giovanna Di Verniere Bookabook

«Ci sono persone che ti camminano accanto per anni e a malapena conosci la loro storia. Ci accontentiamo di ombre, non di persone, pur di non restare soli. Poi, un giorno, uno sconosciuto ti stringe la mano e improvvisamente ti sembra di essere stata risucchiata dai suoi occhi. Come se lui ti avesse percepito davvero, come se una semplice stretta di mano avesse potuto sfiorare la tua anima».
Intollerante all’amore: così si è sempre definita Virginia, trent’anni, stilista in carriera con un importante progetto a New York all’orizzonte. Da quando ha lasciato il suo paese d’origine e il suo primo amore per trasferirsi a Milano non si è più innamorata, non è più stata capace di lasciarsi andare, di affidarsi completamente a qualcun altro... Finché una sera a teatro rivede Riccardo Russo, attore di successo incontrato anni prima a Parigi e mai dimenticato. Nonostante lui sia felicemente sposato i due cominciano a vedersi, e presto l…

Segnalazione: Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth di M.C. Beaton

Morte di una snob. I casi di Hamish Macbeth M.C. Beaton Astoria Edizioni dal 8 febbraio in libreria e negli store online
Hamish sta per affrontare la prospettiva di trascorrere in solitudine le feste natalizie, quando viene invitato dalla bella Jane Wetherby, che gestisce un centro benessere, a passare da lei il Natale. In cambio deve capire chi, fra i clienti e gli abitanti dell’isola, trama di ucciderla. La lista dei sospetti è lunga: tutte le persone presenti sull’isola di Eileencraig nutrono rancore verso Jane, e tra loro la sgradevole Heather Todd, che si fa vanto di essere un’insopportabile snob. Un giorno, però, è proprio Heather, e non Jane, a venire assassinata. Per Hamish si prospetta un Natale molto più noir che bianco…

Il poliziotto Hamish Macbeth ha una trentina d’anni, è alto, magro, ha occhi nocciola e lunghe ciglia, e una grande zazzera di capelli rossi. Le relazioni sentimentali non sono il suo forte, anche se le donne lo attraggono sempre, in particolare Priscilla, fig…