Passa ai contenuti principali

Assaggi di libri: a volte, lasciano l'amaro in bocca...oppure no!


L'altro giorno, passando il libreria, ho preso uno di quei bollettini che illustrano le prossime uscite, parlano di un autore o presentano gli eventi. Dov'è la novità? Niente, è che aprendo l'involucro di pellicola che lo avvolgeva, mi sono resa conto che nel bollettino erano contenuti altri piccoli opuscoletti che, ad una seconda occhiata, ho scoperto essere degli assaggi di romanzi.

Vi dico solo che gli assaggi di romanzi per un libro-dipendente sono l'equivalente degli assaggi gratuiti negli stand dei supermercati per un goloso: irresistibili! C'è da dire anche che, come succede per i cubetti di formaggio senza sale e quelli di mortadella senza grasso, non sempre dopo aver assaggiato, comprate. Succede anche a me: più spesso, mi piace scommettere sui libri di cui so solo il nome - che mi attrae - e qualche riga della trama.

Ultimamente, invece, mi sono fatta fregare. Come? Perchè?! Non l'ho ancora capito, ma fatto sta che ho comprato un libro il cui assaggino mi aveva lasciato in bocca la voglia di capire cosa ci fosse di così straordinario, nel libro, per pubblicizzarlo tanto. In più, il titolo mi piaceva, e così... Inconsistente è la parola più gentile che mi viene in mente. E pensare che i 16 euro e 80 centesimi del prezzo un pò di consistenza la avevano! Capita.

Per l'estate, ho deciso di puntare sulla leggerezza: di prezzo e di trama. Sperando di scoprire qualche autore a cui affezionarmi. Buone letture a tutti! :-)

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Segnalazione: Non basta dirmi ti amo di Daniela Volonté

Non basta dirmi ti amo Daniela Volonté Newton Compton Editori dal 9 novembre in libreria

Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha…

Anteprima: Buona vita a tutti di J.K. Rowling

Buona vita a tutti. I benefici del fallimento e l'importanza dell'immaginazione J.K. Rowling Salani dal 20 novembre in libreria e in tutti gli store online
Quando J.K. Rowling è stata invitata a tenere il discorso per la cerimonia di laurea di Harvard, ha deciso di parlare di due temi che le stanno molto a cuore: i benefici del fallimento e l’importanza dell’immaginazione. Avere il coraggio di fallire, ha detto, è fondamentale per una buona vita, proprio come ogni altro traguardo considerato di successo. Immaginare se stessi al posto degli altri, soprattutto dei meno fortunati, è una capacità unica dell’essere umano e va coltivata a ogni costo. Raccontando la propria esperienza e ponendo domande provocatorie, J.K. Rowling spiega cosa significa per lei vivere una ‘buona vita’. Un piccolo libro pieno di saggezza, umanità e senso dell’umorismo, ricco di ispirazione per chiunque si trovi a un punto di svolta della sua esistenza. Per imparare a osare e ad aprirsi alle opportunità del…